Pausa pranzo, in Valsassina non piace la proposta di abolirla



Ore 12, un via e vai di macchine, motorini, biciclette e persone a piedi invadono le arterie della Valsassina, è l’ora di pranzo, è mezzogiorno. Da una vita, la valle si ferma a ‘mezz’dì’ per andare a mangiare e bere il caffè prima di riprendere le attività pomeridiane, sessanta minuti durante i quali si legge il giornale, si guarda il telegiornale alla tele e magari si fa in tempo a fare un pisolino.

Cosa ne pensa Alessandro operaio metalmeccanico dell’abolizione della pausa pranzo? “Una cavolata, corriamo tutto il giorno e ora dovremmo eliminare un momento di relax come quello?”, anche Anna, operaia nel settore dei formaggi è contraria alla soppressione della pausa pranzo, “In un’ora e mezza riesco a far da mangiare, lavare i piatti e guardare il telegiornale, se non ho più la pausa a mezzogiorno, la mia vita diventerebbe un incubo”.

Commesse, impiegati, operai, quasi tutti d’accordo con mantenere il tradizionale riposo a metà giornata, “Accorciare la giornata lavorativa tornando a casa prima? Bell’idea, purtroppo il ministro non lavora a una trancia otto ore di seguito, ci vuole il riposo a mezzogiorno per riprendere con forza nel pomeriggio” ci dice Stefano operaio in forgia.

Dunque, in Valsassina la pausa di mezzogiorno non si tocca, anzi, si difende eccome: lo affermano i tre operai seduti fuori del bar a leggere “La Gazzetta dello Sport” bevendo il caffè; uno di loro con un sorriso ci conferma: “Ci hanno già tolto abbastanza, che ci lascino almeno questa soddisfazione”
 
 

Valsassina: il via vai di mezzogiorno. 
Da secoli e per tradizione la sosta di metà giornata




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA VALSASSINA È BELLA MA...

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2009
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30