IAT DI BARZIO, TRASLOCO RINVIATOMA IL PUNTO TURISTICO SARA’ TRASFERITO



Durante l’incontro si è discusso dell’accordo tra la Provincia di Lecco e la Comunità Montana per l’insediamento dell’Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica (IAT) della Valsassina nella sede della Fornace, ritenuta dalla Provincia la soluzione migliore per la sua posizione centrale nella Valle e lungo la Provinciale 62. Proprio ieri sera la Comunità Montana aveva approvato un accordo con Villa Locatelli per ospitare il punto di informazione in due suoi locali, dopo il trasloco da piazza Garibaldi a Barzio.

"La scelta di questa ubicazione" afferma Dadati "permette di coprire in modo omogeneo tutto il territorio e non solo una sua parte; inoltre la nuova sede potrà godere di vantaggi logistici, quali la disponibilità di parcheggio oltre a trovarsi proprio nel cuore dello svolgimento di iniziative di forte rilevanza territoriale, come la Sagra delle Sagre, la Fiera Zootecnica e il Campionato Mondiale di Trial".

La Provincia di Lecco e la Comunità Montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera provvederanno inoltre a segnalare in modo adeguato l’Ufficio con cartelli sulla strada provinciale.

Durante l’incontro di oggi il consigliere Alborghetti ha segnalato l’esigenza di non sguarnire l’Ufficio IAT di Barzio centro e l’assessore Dadati ha chiarito che è intenzione della Provincia sostenere il mantenimento di un ufficio turistico utile per l’Altopiano, attraverso un percorso di condivisione con i Comuni di Barzio, Moggio, Cassina Valsassina, Cremeno e gli operatori turistici. Per questo verrà organizzato al più presto un incontro tra le Amministrazioni per definire un progetto condiviso da presentare agli Operatori privati.

"Se riusciremo a lavorare con spirito di collaborazione con i Comuni, con gli Operatori privati e la Comunità Montana – continua l’Assessore Dadati – potremo ottenere l’obiettivo di avere due uffici turistici: quello provinciale alla Fornace e quello del comprensorio a Barzio centro. Non è mia intenzione mettere in difficoltà l’Altopiano spostando, come potremmo già fare a partire da marzo, lo IAT di Barzio centro presso la sede della Comunità Montana. A questo proposito ho dato la mia disponibilità a ritardare l’operazione, anche di qualche mese, affinché vi sia il tempo per realizzare il nuovo progetto, che dovrà però essere a regime all’inizio della prossima estate”.

La palla passa ora a Barzio, che organizzerà un meeting con gli altri Comuni dell’area per tentare di costituire un consorzio che consenta di tenere in piedi il punto turistico barziese, utile per tutta la zona. Un’operazione che potrebbe costare qualche decina di migliaia di euro, per la quale la Provincia dichiara di voler contribuire con forniture di materiale e solo parzialmente in termini economici. Se il famoso consorzio partirà, insomma, la maggior parte dell’onere sarà a carico dei paesi dell’Altopiano.
 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO