Fibra ottica, chi chiude il ”solco”? Parlano i sindaci valsassinesi



Ai primi di luglio sono iniziati i lavori di posa dei cavi della fibra ottica (come abbiamo documentato in un servizio del 6 luglio nel quale parlavamo di “qualche disagio per gli automobilisti”). I cavi sono stati posizionati in tubazioni disposte in mezzo alla Via Provinciale, in cavità larghe circa trenta centimetri. Le zone interessate sono quella della via Ponte Folla per andare a Barzio e la zona della circonvallazione di Introbio fino alla provinciale di Pasturo sotto la Rocca.

I lavori sembrano conclusi, i cavi posizionati, i solchi creatisi con le operazioni chiusi, ma è sorto un vero e proprio problema per la circolazione, soprattutto per chi viaggia in bicicletta, moto o motorino.

I solchi rimasti sull’asfalto non sono stati portati a livello della strada, dunque è molto facile che chi è alla guida di una bicicletta o moto, finisca con una ruota nel dislivello che si è formato rischiando molte volte di perdere il controllo del veicolo.

Una situazione assolutamente pericolosa anche per un automobilista distratto, che andando a finire sopra la “cicatrice” stradale, potrebbe perdere anch’esso il controllo del veicolo.

Abbiamo chiesto ai primi cittadini di Pasturo, Introbio e Barzio, i tre comuni interessati dai lavori, il perchè della situazione e soprattutto quando, come e da chi verrà risolta.

Fernando Rupani di Introbio ha detto al nostro inviato Fabio Landrini, che il Comune che lui rappresenta “farà il possibile per rendere il tracciato sicuro mettendo in questi giorni una patina d’asfalto tappabuchi.”  Il primo cittadino introbiese ha inoltre aggiunto che la sua amministrazione “sta anche spingendo perchè chi ha fatto i lavori rifaccia il manto stradale, chiaramente nel minor tempo possibile, per rendere la strada sicura.”

Guido Agostoni sindaco di Pasturo ha detto a Valsassinanews che i lavoro sono stati “autorizzati dallo Sportello Unico (presso l’Unione dei Comuni) ma il responsabile per la corretta manutenzione stradale dovrebbe essere la Provincia essendo strada provinciale.”

Andrea Ferrari primo cittadino di Barzio riferisce come l’out out ai lavori nel centro del paese nel cuore della stagione estiva nulla abbia potuto nei confronti dell’ok dell’amministrazione provinciale riguardante la tratta di competenza, nello specifico la carreggiata di destra a salire della strada che lungo la via Ponte Folla conduce ai piedi della via Milano e che versa nelle condizioni visibili nel video.

Le condizioni del manto stradale rendono il tragitto pericoloso per i motociclisti soprattutto: “Abbiamo preferito evitare che i lavori interessassero il paese proprio nel periodo estivo, mentre il tratto di competenza provinciale è già stato attrezzato al passaggio della fibra ottica; la ditta che ha eseguito gli scavi dovrà sicuramente riportare la situazione alla normalità” ha commentato Ferrari

La vicenda è chiara: la Provincia e chi ha fatto i lavori dovrebbero, secondo i primi cittadini di Barzio, Pasturo e Introbio, risolvere il problema sistemando a dovere i tratti di strada coinvolti.

Le foto dei nostri inviati Diego Invernizzi e Fernando Manzoni
 
Il video della salita “pericolosa” per Via Ponte Folla

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2010
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930