Gli alpini riempiono le Betulle nonostante il tempo poco clemente



Non sono state tradite le aspettative per la tradizionale festa degli alpini al Pian delle Betulle, quest’anno si festeggiava il 51° anniversarrio della consacrazione della chiesetta votiva del battaglione Morbegno, una classica commemorazione che riempie il piccolo paesino sopra Margno per due giorni di allegria ma anche di ricordo, rispettto e devozione per chi ha combattuto e perso la vita per la patria.

La festa ha avuto inizio sabato quando i primi temerari sono giunti alle Betulle, strapieni gli alberghi ed anche molte tende nei verdi prati attorno alla chiesetta votiva, fulcro della festa e centro spirituale delle celebrazioni. Sabato sera  “Canti, letture ed immagini” a cura di Ivan Piazza e Cristian Mornico, il coro “I Vous de la Valgranda" di Ballabio ha intrattenuto i presenti con canti tipici di montagna ed alpini; la festa è durata fino a notte fonda nei pressi dei ristori allestiti per l’occasione e nei bar e ristoranti. Ottime le cucine da campo allestite si dai vari gruppi presenti, lunghe code per i piatti tipici offerti in particolare dagli alpini di Cortenova ed al bar degli alpini.

 

 Messa solenne domenica mattina, funivia e parcheggio di Paglio prese di mira già dalle prime ore dell’alba, code da Casargo a Paglio e parcheggi tutti occupati alla base di partenza della funivia che da Margno porta al 1500 mt slm delle Betulle. Alle undici Don Pierfrancesco Corti, missionario del P.I.M.E. in Bangladesh, ha celebrato la messa solenne ed alla fine della stessa è entrato nella chiesetta "tenda dell’anima" per benedire le numerose marmette che testimoniano il grande prezzo in vite umane pagato dal battaglione Morbegno.

Presenti alla cerimonia i gruppi locali di Margno-Crandola e Cortenova, rappresentanti di altre tre sezioni,  il comandante del battaglione Morbegno capt. Tremolada, il prefetto, il vice-questore aggiunto, l’assessore al turismo Dadati. Esposti durante la cerimonia sette vessilli e ben settanta gagliardetti. La cerimonia è stata accompagnata dalla Banda degli alpini di Lecco

Circa 2500 persone sono accorse per questa grande festa nonostante il tempo incerto e molto variabile, si è passati infatti dal sole ad una fredda ed umida nebbia in pochi minuti. Neppure il meteo ed i freddo sono riusciti a fermare gli alpini e tutta la cerchia di amici e sostenitori che ogni anno immancabilemente animano e si divertono a questa festa, contribuendo in maniera attiva alla sua ottima riuscita.

Nelle foto e nei video la festa alle Betulle

 

 

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2010
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930