DOPO DUE MESI UNA DOMENICA DI SOLE E TANTA GENTE OVUNQUE IN VALLE



Cominciamo da Barzio dove già alle 8,15 il parcheggio della funivia era colmo di auto degli sciatori così da determinare la chiusura della strada che porta alla funivia e da dirottare gli sciatori nel piazzale del mercato ed in quello adiacente, accessibile dalla strada provinciale. Verso le 10,30 anche il parcheggio davanti all’ex-cinema si è riempito di auto, tanto da causare la chiusura della strada all’incrocio tra via Milano e la Provinciale, con la conseguente deviazione degli sciatori nei parcheggi ubicati sulla stessa via Provinciale ed in quelli situati al Palazzetto dello Sport.

Nella giornata sono stati in funzione ben tre autobus navetta, uno dei quali raggiungeva anche Moggio, che provvedevano ad accompagnare gli sciatori dai parcheggi alla stazione di partenza della funivia. In paese la circolazione si è svolta con ordine e non sono mancati coloro che si sono fermati in centro per fare degli acquisti oppure una passeggiata. Aperta anche la pista di pattinaggio ubicata presso la tensostruttura di via Provinciale.

Buono anche l’utilizzo dei mezzi pubblici da Lecco a Barzio e ritorno: con la prima corsa del mattino sono giunti in paese quindici sciatori, mentre hanno utilizzato l’ultima corsa serale da Barzio a Lecco più di venti persone, molte delle quali avevano attrezzature sciistiche al seguito.

In quota migliaia e migliaia di turisti e sciatori: la ITB dichiara 4mila biglietti per Bobbio-Valtorta e mille alla funivia di Artavaggio. Anche oggi invece è andata male al Pian delle Betulle dove gli impianti sono rimasti chiusi. Diversi gli incidenti in pista registrati in giornata ma a quanto risulta nessuno di particolare entità. Cinquemila tra sciatori e appassionati di snowboard solo tra Bobbio e Artavaggio sono peraltro una quantità piuttosto elevata, dunque le probabilità di infortuni erano alte e si sono confermate tali.

ski

Molti turisti anche a Moggio e Cremeno, dove in tanti hanno deciso di utilizzare la “domenica di sole” per effettuare passeggiate o acquisti nei negozi.

A Taceno, oltre agli sciatori diretti verso l’Alpe di Paglio o l’Alpe Giumello, abbiamo incontrato piccoli gruppi di escursionisti che, a piedi, partivano in direzione di Vendrogno oppure verso Casargo, mentre nel centro storico di Introbio si sono svolti i mercatini con delle bancarelle.


All’Alpe Giumello (<<< foto a sinistra) nel weekend c’è stato un grande afflusso di persone; gli impianti hanno effettuato 400 passaggi che "nel piccolo" del comprensorio, all’inizio stagione, sono certo di buon auspicio.

A Vendrogno, Narro e Indovero, vista la notevole esposizione al sole, la neve caduta nei giorni scorsi è quasi completamente scomparsa, mentre nel fondovalle, nella zona che va da Cortabbio a Bindo, poco esposta al sole, la neve è ancora ben presente al suolo.

In serata da segnalare traffico regolare e senza particolari disagi dalla Valle verso Lecco.

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA VALSASSINA È BELLA MA...

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031