FACCE VECCHIE E NUOVE TRA I CANDIDATI DEL PD



"Siamo l’unico vero partito partito in Italia" così ha sentenziato Ercole Redaelli, il segretario provinciale del Pd per trasmettere senso di organizzazione e solidità, perché "Dobbiamo vincere la Lombardia", quindi darsi da fare a raccogliere voti dal centro e da sinistra. "Noi abbiamo superato il Porcellum (legge elettorale che non permette di esprimere preferenze n.d.r), con le Primarie" ha detto introducendo i candidati. Anche se per le Regionali sono stati i circoli ad esprimere le candidature: otto i nomi in rosa, tre i prescelti.

Alla presentazione dei candidati in platea anche l’onorevole Codurelli e il consigliere regionale Spreafico che hanno fatto un passo indietro per lasciare entrare aria nuova nelle liste Pd.

Veramente d’attacco Antonio Rusconi, sentaore ed ex sindaco di Valmadrera: "Non voglio essere politicamente corretto". Il suo bersaglio è Maroni, il grande avversario del centrosinistra. "Abbiamo sostenuto per 13 mesi Monti anche con bocconi amari perché eravamo al fallimento: non c’erano più soldi per pagare gli stipendi agli statali. Lì ci ha portati il governo Belusconi con Tremonti che oggi si ripropongono. La Lega, di cui Maroni era il numero 2, era alleata come pure era asse portante del governatore Formigoni".

Lavoro, ambiente e  le donne sono i temi su cui punta l’architetto 27enne figlia d’arte Veronica Tentori (il padre è sindaco), "E’ l’ora dei, giovani, spetta loro di cambiare aria – ha ricordato – una fascia di popolazione che sta pagando i conti della crisi. Il futuro non è il domani, ma devono prendersi lo spazio adesso… sono l’oggi", ha ribadito. E sulle donne ha sottolineato che 100 donne ammazzate in Italia per mano maschile sono davvero troppo e segnalano la necessità di un cambio culturale di mentalità nella società, su cui lei s’impegnerà.

Altra faccia nuova Raffaella Puricelli, 32 anni, dipendente del Confartigiano di Como, eletta nella lista civica di Bulciago, mette al centro la mortalità nell’azione politica e amministrativa, la sostenibilità e il lavoro. Cita la sua famiglia perché effettivamente rappresenta la situazione italiana. "Mio padre è operaio, mia madre casalinga per seguire noi figli. Lui è rimasto disoccupato una prima volta e ora che ha una certa età con la crisi della cementerfia di Merone si ritrova di nuovo di fronte a quell’incubo. Mia sorella neo laureata ha in mano un pezzo di carta che è tale e non risponde alle richieste di mercato, per farlo valere dovrà guardare all’estero". E’ da questa situazione personale che Puricelli parte. Lei non è iscritta al Pd ma è stata segnalata dai circoli, dopo averla notata come assessore alla cultura, alle politiche giovanili ed eventi del Comune di Bulciago. "Ho imparato in questa esperienza che è necessario sapersi confrontare anche con le altre forze per raggiungere obiettivi comuni".

Gian Mario Fragomeli, a sua volta è amministratore, sindaco del Comune di Cassago Brianza per la precisione; per lui l’argomento principe è "Ridare voce e forza ai governi locali" e suibito porta il discorso sul lavoro che non è un problema solo per i giovani – spiega – ma anche "Per quella fascia di età prossima alla pensione – non gli esodati – ma coloro che rischiano di trovarsi senza lavoro e con difficoltà a ricollocarsi". Ricorda che il territorio lecchese ha vocazione manifatturiera e che questa deve essere mantenuta e sostenuta.

 

Ecco tutti i candidati Pd espressi da Lecco.

Candidati al Senato

ANTONIO RUSCONI al N° 21

AGNESE MASCELLANI al N° 35

Candidati alla Camera
VERONICA TENTORI al N° 10

GIAN MARIO FRAGOMELI al N° 18

PAOLO STRINA al N° 26

GIUSEPPINA COGLIARDI al N° 33

ADELE GATTI al N°37

DOMENICO AIELLO N.° 40

GIOVANNI CODEGA N.°45

Candidati al Consiglio di Regione Lombardia

RAFFAELE STRANIERO di Oggiono

ROBERTO PIETROBELLI di Lecco

RAFFAELLA PURICELLI di Bulciago

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031