MARCHIO ”Q” PER 22 RIFUGI VALSASSINESI (SUI 97 PREMIATI IN LOMBARDIA)



65 rifugi alpinistici e 32 escursionistici – per un totale di 97 strutture di accoglienza in alta montagna – hanno superato positivamente il vaglio degli esperti con oltre 200 requisiti controllati e saranno premiati lunedì 11 febbraio prossimo alle 11.30 da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Isnart – Istituto nazionale ricerche turistiche presso Palazzo Lombardia – Sala dei 500 per ricevere il Marchio Q Ospitalità Italiana.

Di questi, ben 22 sono "nostri". Ecco la lista:
Antonietta al Pialeral, Baita della Luna, Buzzoni, Cai Lecco, Carlo Porta, Capanna Vittoria, Casera Vecchia, Cazzaniga-Merlini, Falc, Gran Baita, Monza Bogani, Nicola, Ratti, Riva, Rocca Locatelli, Rosalba, Sassi-Castelli, Shambalà, Soldanella, Stoppani, Capanna Alpinisti Monzesi, Tavecchia.

Ecco il comunicato ufficiale:
logoDa oggi, gli escursionisti e alpinisti che visitano i rifugi lombardi avranno una garanzia in più: quella del riconoscimento Q Ospitalità italiana per le strutture che hanno superato il vaglio dei verificatori in tema di qualità dei servizi.

104 rifugi in Lombardia sono stati controllati da ispettori indipendenti per attestarne la qualità della accoglienza, la cucina, le camere, i servizi e le aree con un approccio eco-compatibile nelle provincie di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Sondrio e Varese.

65 rifugi alpinistici e 32 escursionistici – per un totale di 97 strutture di accoglienza in alta montagna – hanno superato con successo il vaglio degli esperti con oltre 200 requisiti controllati e saranno premiati lunedì 11 febbraio prossimo alle ore 11.00 da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Isnart (Istituto nazionale ricerche turistiche), che gestisce dal 1997 il marchio Q Ospitalità Italiana.

Appuntamento a Palazzo Lombardia nell’Auditorium Testori – presso la nuova sede
della Regione (ingresso da piazza Città di Lombardia) per la cerimonia di assegnazione
del marchio Q Ospitalità italiana ai rifugi delle montagne lombarde che hanno partecipato
al progetto Qualificazione delle strutture ricettive montane, dimostrando di possedere gli
elevati requisiti previsti dal marchio.

I gestori riceveranno l’attestato e la targa che li identifica come Rifugi di Qualità.

L’evento completa il progetto per valorizzare i territori montani lombardi migliorandone la
qualità e l’affidabilità dei servizi promosso da Regione Lombardia DG Sport e Giovani e dal
Sistema Camerale Lombardo, in collaborazione con ISNART e le associazioni di settore e
dei consumatori, nell’ambito dell’Accordo di Programma per la competitività.

“L’offerta turistica lombarda si sta mettendo in linea con le nuove esigenze dei clienti”,
ha dichiarato Francesco Bettoni, Presidente di Unioncamere Lombardia. “Alla fine
di una lunga passeggiata o di una scalata in ferrata, gli escursionisti e gli alpinisti si
aspettano un servizio di qualità, efficiente, pulito e preciso. Con questo riconoscimento,
gli sportivi e le famiglie potranno verificare, anche su iPad e sul sito internet www.10q.it,
le caratteristiche del rifugio dove si stanno recando, prima di mettersi in viaggio. Elevare
il livello delle strutture per creare nuove opportunità di promozione e valorizzazione del
turismo e della montagna: questo l’obiettivo che il percorso per migliore la qualità della
ricettività ci consentirà di ottenere”.

“Assegnare ai rifugi lombardi il marchio di qualità – ha sottolineato Filippo Grassia,
assessore Sport e Giovani – significa riconoscere e premiare l’ottimo lavoro svolto
in partnership da regione Lombardia e Unioncamere, con il supporto dei gestori e delle
associazioni del settore, che ha portato alla definizione di una rete di eccellenza che conta
ben 97 rifugi. Questo sistema rappresenta una grande risorsa per la nostra Regione, sia
per il presente sia in vista di Expo, quando le strutture potranno essere sfruttate per
promuovere ancor di più il turismo e il territorio. La montagna rappresenta già un fiore
all’occhiello per la Lombardia e ora, grazie ai rifugi riconosciuti con il marchio di qualità,
questo fiore è definitivamente sbocciato”.

“Il riconoscimento del marchio Q Ospitalità italiana – ha evidenziato Giovanni Bozzetti,
assessore Commercio, Turismo e Servizi – è il frutto di un intenso lavoro di
promozione e rilancio qualitativo dei rifugi lombardi: un lavoro di squadra avviato in
partnership con il Sistema Camerale. Ho sentito il dovere di riaccendere le luci su un
patrimonio straordinario: 2.600 chilometri di sentieri segnalati, 166 guide alpine, 59
bivacchi, 113 rifugi alpinistici e 57 escursionistici. Un patrimonio che ha sempre più
successo e richiama turisti da tutto il mondo. Serve un lavoro sempre più coordinato tra i
diversi territori e la Regione per elevare ancora la qualità, l’accessibilità, la comunicazione
in rete e fare marketing territoriale di successo
”.

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME RIEMPI LE GIORNATE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728