QUATTRO PASSI IN MUGGIASCA/MORNICO, DOVE TUTTE LE CASE HANNO UN NOME



"Casa" non è solo dove uno abita e dare il nome alla propria dimora è un modo per mostrare un legame e l’affetto per l’edificio in cui si vive con i propri cari. Le targhette nominative sulle case non sono di per sé una novità, ma quando è praticamente un’intera frazione a farlo e tutti utilizzano gli stessi elementi e un layout comune ecco che l’abitudine diventa una condivisa e gradevole usanza collettiva. Nella frazione di  Mornico, in Alta Muggiasca, una piccola pioda è appesa sulla facciata di ogni edificio e con un deciso tratto nero è riportato il nome, o più spesso il soprannome, di chi vi vive.

E così camminando nelle strette vie si trova la cà dûl Pep,  quella di Masot e dei Carei, e lì vicino l’abitazione della Precisa, ma anche il Candid e la Mariuccia abitano qui. Una cinquantina o poco più gli edifici a Mornico e su ognuno l’ordinata targhetta che riporta l’appellativo in dialetto  dei suoi proprietari. Non solo cà, ma anche le Togie (stalle) sono nominate una ad una ed ecco quindi dove i Tamburin e la Pagnuna tenevano i propri animali. Immancabili infine le piode anche sugli edifici comuni,come le Buteghe e, ovviamente, la cà dul Prevet e la Gesa.

Un piccolo abbellimento per una graziosa frazione di cui vi mostriamo alcuni scatti.
 

Sotto alcuni scatti di Mornico:

Pioda su un edificio                                                   Affresco    

Lavatoio

   

 Vista Sulla Valsassina                                                                     Cascata sul Sentiero per Sanico

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CORONAVIRUS, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO