RAPINA A CREMENO, ASSALTATE LE POSTE. FERMATI DUE PREGIUDICATI



La rapina è stata compiuta stamani alle 9 da due malviventi travisati da passamontagna e armati di pistola, entrati nei locali dello sportello di Poste Italiane in centro a Cremeno (in via San Rocco, al civico 1). Minacciando l’unica impiegata dell’ufficio affinché consegnasse il contante, ma l’arrivo delle forze dell’ordine prontamente allertate li ha messi in fuga prima di raggiungere l’obiettivo criminale. Sono scappati, a piedi, lasciando sul posto la Uno Bianca con la quale erano arrivati, mezzo rubato qualche giorno prima in Brianza. Nel frattempo la dipendente delle Poste è stata colta da un malore ma le urla "Aiuto, aiuto" erano state sentite bene nella zona circostante.

Sul luogo sono subito intervenuti i carabinieri della Compagnia di Lecco, agli ordini del capitano Francesco Motta e poi la Polizia Locale. Istituiti posti di blocco in tutta la Valsassina, alla ricerca dei fuggitivi; in volo anche un elicottero dell’Arma, nucleo di Orio al Serio, che ha sorvolato la Valle in apoggio agli uomini della stazione d’Introbio e del NOR (Nucleo operativo e radiomobile).
Alcuni testimoni dicono di aver visto un uomo scappare verso il parco, altri nella direzione opposta. Può essere quindi che i due malviventi si siano dileguati in direzioni diverse. Nel comunicato diramato dai carabinieri si legge: "Fuga che per il primo rapinatore, identificato in G.C. 55enne, di origini siciliane, ma residente in provincia di Como, pluiripregiudicato anche per associazione mafiosa, si è conclusa dopo pochi minuti grazie al tempestivo intervento di una pattuglia di carabinieri della stazione di Introbio, che lo ha bloccato in località poco distante dall’ufficio postale, mentre a bordo di una Volkswagen Jetta, autovettura “pulita” da utilizzare dopo il colpo, intestata al complice, tentava di dileguarsi".

ORE 11: FERMATO UN UOMO A CASSINA VALSASSINA
Intorno alle 11 i Carabinieri hanno fermato l’altro presunto rapinatore che nel frattempo si sarebbe cambiato gli abiti. Aveva raggiunto a piedi il bar "Norge" di Cassina Valsassina [nella foto a destra]. Qui l’uomo sudatissimo forse per la corsa da Cremeno, è rimasto un’ora circa. Dopo essersi informato sugli orari dei pullman, è uscito dal locale diretto a Moggio ma è stato subito preso dai militari di un equipaggio del NORM senza opporre resistenza. l’uomo è stato identificato come  A.R., 37enne, anche lui di origini siciliane, residente in provincia di Monza Brianza, gravato da numerosi precedenti di polizia.

Alle 12 i carabinieri della Compagnia di Lecco annunciano di aver fermato due persone, che ora si trovano nel carcere di Lecco a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’accusa è di tentata rapina aggravata in concorso e ricettazione

L’ufficio postale è rimasto "chiuso per rapina", come spiegato dall’avviso affisso sulla porta d’entrata in mattinata [foto a sinistra].

LA CARTINA CON LA LOCALIZZAZIONE DELL’UFFICIO RAPINATO


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO