CREMENO, ”LA VOCE” TERZAGHI LASCIA LA MAGGIORANZA. E SPIEGA PERCHÈ



Assente il solo Mario Bianchin l’assemblea approva all’unanimità il regolamento intercomunale circa il transito sulla strada agro-silvo pastorale “Penscei Maesimo” e l’adeguamento dello statuto di Silea Spa; riconferma la convenzione decennale con la Comunità Montana per i servizi di assistenza tecnica in ambito forestale; inoltre accoglie la modifica al bilancio preventivo con l’astensione del gruppo di minoranza e di Terzaghi.
Il segretario comunale infine presenta i risultati positivi del controllo interno sulla regolarità contabile, sugli equilibri finanziari e sulla regolarità amministrativa nell’amministrazione di Cremeno.

Ultimo punto all’ordine del giorno la comunicazione del consigliere Paolo Terzaghi che dopo due anni abbandona il gruppo di maggioranza “Rinnovamento e sviluppo” e presenta un nuovo gruppo consigliare autonomo: “La voce”.
Terzaghi motiva la sua decisione nella mancanza di un sostanziale rinnovamento nella gestione della cosa pubblica come invece promesso in campagna elettorale.

Rivendicando la propria iniziativa nella costituzione del gruppo in periodo pre-elettorale e nel raggiungimento di una schiacciante maggioranza (65%) alle urne, Terzaghi rivela perplessità verso numerosi provvedimenti della giunta Invernizzi. Non condivide la gestione finanziaria delle politiche sociali e nemmeno l’”esternalizzazione” dell’offerta turistica. Non nota miglioramenti in ambito urbanistico (più dormitori, meno servizi) né tantomeno modifiche sostanziali al PGT della precedente amministrazione.

Ormai evidente l’inconciliabilità delle proprie posizioni con quelle del gruppo del sindaco Invernizzi, Terzaghi ha quindi ritenuto necessario proseguire il mandato elettorale su una strada diversa da quella di “Rinnovamento e sviluppo”, senza comunque rifiutare la propria collaborazione alla maggioranza qualora gli obiettivi si rivelassero comuni.

Il primo cittadino Pier Luigi Invernizzi si dice gravemente dispiaciuto per la scelta del consigliere. Riconosce a Terzaghi di esser stato l’opinione critica interna al gruppo ammettendo la convinzione che avrebbe potuto portare dei vantaggi alla maggioranza, allo stesso tempo però afferma il suo completo dissenso verso le esternazioni del componente de “La voce” rivendicando e giustificando le scelte della propria amministrazione.

Interviene anche l’assessore Graziano Plati che riporta la paternità della vittoria elettorale al gruppo e non al solo fondatore, rammaricandosi per la scelta di Terzaghi di “scendere dalla barca mentre tutti gli altri stanno remando come matti”.

Reazione meno diplomatica quella del vice sindaco Luigi Carissimi che lascia l’aula mentre Terzaghi dà lettura delle proprie motivazioni.

> L’INTERA DICHIARAZIONE DI PAOLO TERZAGHI IN CONSIGLIO COMUNALE (Pdf)

 

 

 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO