INVERNIZZI VS TERZAGHI: ECCO COSA HA REPLICATO IL SINDACO AL CONSIGLIERE ”AUTONOMO”



In un recente articolo, era stata attribuita a Pier Luigi Invernizzi una dichiarazione che invece aveva rilasciato il capo dell’opposizione Bianchin. Ecco allora per completezza d’informazione l’intervento del sindaco che replicava così a quanto sollevato dal consigliere – ormai "sganciatosi" dalla maggioranza – Terzaghi:

Il Sindaco illustra il contenuto dell’ “interpellanza ex art. 18 del regolamento sul consiglio comunale”, presentata al Comune di Cremeno con nota n. 0006423 del 18.11.2013, con la quale il consigliere Paolo Terzaghi chiede delucidazioni in merito alla determinazione n. 64/2013 avente ad oggetto “assunzione impegno di spesa per affidamento incarico Avv. Linzola, per supporto pratiche urbanistiche”.

– L’assunzione dell’impegno di spesa da parte del Responsabile del servizio tecnico  è stato effettuato al fine di  prevedere la possibilità di conferire allo studio legale dell’Avv. Linzola di Milano l’incarico di  supportare l’Amministrazione e gli Uffici per  redigere un eventuale schema di convenzione relativo al Piano di Recupero in via IV Novembre P.E. 85/05, soggetto attuatore Tabe s.r.l., nonché di verificare gli aspetti previsti nella convenzione in essere relativa al Programma di Intervento – Casere, soggetto attuatore Immobiliare Bellano ed, eventualmente, di collaborare per redigere uno schema di nuova convenzione.

Non risultano, invece, allo stato attuale altri schemi di convenzioni urbanistiche da redigere.

Tale incarico non deve ritenersi qualificato come “consulenza”, definita dalla Corte dei Conti come un’attività che si sostanzia in una “richiesta di pareri ad esperti” (sul punto cfr. deliberazione n. 6 del 15 febbraio 2005 della Corte dei Conti Sezioni Riunite in sede di controllo, nonché deliberazione n. 37/2008 della Corte dei Conti Sezione Lombardia), in quanto esso, come sopra evidenziato, è volto all’ottenimento non tanto di pareri, quanto di un supporto meramente tecnico nella redazione di due schemi di convenzioni urbanistiche da sottoporre al Consiglio Comunale per la relativa approvazione.

L’incarico di specie, non trattandosi di incarico di consulenza,  è  da intendersi come prestazione di servizio e può pertanto essere conferito a prescindere dall’indicazione dello stesso nel Programma annuale di cui al comma 1 dell’art. 1 del Regolamento degli incarichi esterni vigente nell’ente e a prescindere dall’applicazione delle altre disposizioni ivi riportate. 

In ogni caso, si precisa che al momento è stato assunto un mero impegno di spesa e che, invece, non si è proceduto ancora alla stipulazione del disciplinare di incarico e, dunque, non è ancora sorta alcuna obbligazione giuridica in capo al Comune.

E’ doveroso precisare che la  possibilità di un  eventuale  ricorso alla collaborazione  di un legale in campo edilizio e’ volto esclusivamente a tutelare gli interessi del Comune , tanto “a cuore”  al Consigliere Terzaghi, sgomberando il campo da qualsivoglia interpretazione    “macchiavellica”,  di “caccia alle streghe”  o di tutela delle “Lobby.

Questo interessamento del Consigliere circa la  definizione  del Piano di Recupero in via IV Novembre P.E. 85/05,  Soc.  Tabe s.r.l.,  e della convenzione in essere relativa al Programma di Intervento – Casere, Imm. Bellano, aspettano da parte del sottoscritto ancora un riscontro e una soluzione da proporsi da  parte del Consigliere stesso. Il fatto che il Consigliere abbia gestito in prima persona in rappresentanza dell’Amm.ne Comunale con  gli attuatori degli interventi, le varie fasi interlocutorie ed abbia avuto accesso agli atti e alle convenzioni  non ha sortito ad oggi  alcun effetto concreto ma di contro  ora,  mi  trovo  paradossalmente a dover motivare le scelte fatte al fine dell’ attuazione  e definizione degli interventi medesimi, già  approvati  con  convenzioni specifiche “ereditate”  dalla precedente Amm.me .

E’ troppo semplicistico dichiarare che non si è d’accordo  sulla gestione nell’ambito delle pratiche edilizie e “tirarsi fuori”, quando sì è avuta la possibilità di concretizzare, in qualità di membro della maggioranza, interventi diretti in merito.

E’ troppo comodo in questo contesto puntare il dito verso l’Amministrazione e presentare  interpellanze, a mio parere senza logica, in quanto il conferimento di un incarico del genere rientra nella normale attività amministrativa esercitata da qualsiasi ente che si trova di fronte a specifiche  problematiche  gestionali in materia  edilizia e  di urbanistica.

E’ doveroso  precisare che l’Amministrazione da me rappresentata si sta prodigando  esclusivamente per tutelare l’interesse della collettività.

Pertanto  trovo questo accanimento fuori luogo e poco opportuno all’immagine del comune di Cremeno.

In merito  alle altre questioni sollevate dal Consigliere Terzaghi,  si ritiene  doveroso  precisare che per quanto riguarda  il Piano di Recupero in via IV Novembre è in fase di  definizione con i soggetti attuatori la stesura di una nuova convenzione volta a definire i diritti e gli obblighi di questi ultimi, in quanto l’intento dell’Amministrazione Com.le è volto a non acquisire lo spazio soprastante il manufatto ad oggi  destinato ad uso pubblico. In questa sede non può essere illustrato altro, considerato che sono in corso trattative che potrebbero essere compromesse da un’anticipazione del relativo contenuto. Qualora si dovesse raggiungere l’accordo su un possibile schema di convenzione, sarà nostra cura fornire tutte le delucidazioni e chiarimenti nel corso della seduta del Consiglio Comunale appositamente convocato, anche per porre fine alle varie illazioni sollevate da parte di taluni e riportate  sugli  organi di informazione locale.

Infine, non ritengo di dover aggiungere alcunchè in merito all’asserito contrasto tra la presunta mia dichiarazione riportata sul quotidiano La Provincia di Lecco e la risposta resa del responsabile dell’area edilizia privata all’istanza di accesso,  poiché, nel contesto in cui  ho reso tale dichiarazione non era stato ancora definito nello specifico l’oggetto dell’attività da espletarsi da parte del Legale. In ogni caso non risulta questa la sede per disquisire in merito al contenuto di articoli giornalistici.

 

                                                                                    IL SINDACO

                                                                               (Pier Luigi Invernizzi)

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2013
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031