L’AGENZIA ALTA VALSASSINA SI ALLARGA. ”LE GUERRE NON SI VINCONO DA SOLI”



L’agenzia di sviluppo turistico conta attualmente su 122 soci privati, più sette soci tra i Comuni valsassinesi e 44 tra le associazioni del territorio. Nei suoi dieci anni di vita, Alta Valsassina ha dimostrato di saper lavorare con professionalità nel settore del turismo diffondendo notizie e informazioni attraverso brochure, depliant, sito internet, punti informativi nel territorio e una newsletter con 8.500 iscritti. Inoltre, dalla 2013, l’associazione ha dato vita al progetto “Casa vacanza che permetterà di far nascere in zona una rete di scambio tra utenti alla ricerca di alloggio e persone che offrono i loro appartamenti per delle vacanze brevi.

“Il rilancio della Valsassina in un momento di crisi come questo deve partire dai valsassinesi, e non solo di quelli dell’Alta Valle ma di tutto il territorio” ha detto Stefano Gianola ai presenti in sala, spiegando poi che l’allargamento verso il resto della Valle (e non solo, anche sul bellanese, lago, lecchese) lo si propone perché “sono arrivate richieste da molti operatori del settore turistico al di fuori delle nostre zone”.

“Noi offriamo il nostro spirito di servizio e la nostra esperienza decennale” ha detto il presidente, “il progetto c’è, ora dobbiamo parlarne, confrontarci e adeguarci ai cambiamenti che sono in atto a livello nazionale (abolizione delle province, riordinamento del titolo quinto) che purtroppo incideranno negativamente sullo sviluppo turistico e noi siamo qui per dare una mano”.

La proposta di allargamento è stata accolta positivamente dai soci, ad iniziare da Flavio Spazzadeschi uno dei soci fondatori dell’associazione che si è augurato che l’allargamento abbia successo. Anche Alberto Denti, presidente della comunità Montana della Valsassina ha dato il suo appoggio al progetto considerandolo “importante”. “Questo allargamento andava fatto prima dell’ecatombe istituzionale che è in atto, ma noi siamo valsassinesi e sapremo affrontare i cambiamenti, dunque, andiamo avanti”.

Interessante l’intervento di Pier Andrea Tosetto, docente di turismo all’università Bicocca di Milano. Il professore ha parlato di buone prospettive di futuro per il turismo valsassinese e ha invitato tutti a guardare avanti. “Le guerre non si vincono da soli, bisogna essere in tanti per uscire vittoriosi e voi lo siete”. Anche Riccardo Benedetti ha dato il parere delal Sagra delle Sagre, affermando che finalmente è arrivato il momento che qualcuno si occupi seriamente di turismo in Valle, “la sfida sarà difficile ma noi valsassinesi abbiamo il Dna giusto per affrontarla e ottenere degli ottimi risultati”.

Infine, il sindaco di Premana Silvano Bertoldini ha dato il suo appoggio all’allargamento ed ha annunciato la nascita della “Fondazione Premana” per il turismo, la cultura, le tradizioni e lo sport. “Stiamo lavorando da tempo a questo progetto premanese, perché vogliamo portare il marchio Premana anche in altri settori come lo sport, la cultura e la tradizione”. Anche Ramona Fazzini, presidente della proloco premanese ha detto di vedere con entusiasmo sia l’allargamento dell’agenzia di sviluppo che la nascita della Fondazione Premana.

Insomma, qualcosa si muove in Valle: l’industria, questa volta non delle flange, dei formaggi o delle forbici avrà un "prodotto" che a quanto pare è ben accetto e ha forza per crescere e svilupparsi, si tratta del turismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO