SAGRA/PRIME INDISCREZIONI: ‘PAGODE’ E VIA LA LAMIERA, LOTTERIA ALLE ‘GRIGNE’



Cambiato il cappello (ma non gli uomini), passando dall’associazione "La Fornace" alla nuova Ceresa Srl, la Sagra edizione 2014 inizia dandosi una rinfrescata, a partire dal look. Per la gioia di molti, scompaiono da quest’anno le vetuste strutture in lamiera, a  favore di oltre cento "pagode", quei tendoni bianchi già impiegati in precedenza al centro del piazzale per gli stand non commerciali tipo Croce Rossa, Alta Valsassina eccetera.

Gli spazi rimarranno gli stessi: 4 metri per 3 all’interno di ogni stand più la passerella davanti; le pagode poi verranno legate a formare il classico passaggio espositivo, fatto di decine e decine di "vetrine".

NELL’IMMAGINE A DESTRA UN ESEMPIO DEGLI "STAND-PAGODA"
>

Sulla 49^ edizione gli organizzatori mantengono le bocche cucite, ma VN è in grado di anticipare questo ed altri particolari rilevanti. A iniziare dall’ennesimo "tutto esaurito" per la Sagra, che andrà in scena dal 9 al 17 agosto, con orario 10-23. L’inaugurazione vedrà un "tagliatore di nastro" a sorpresa, del tutto diverso come ruolo da quelli tradizionalmente impegnati negli anni ad aprire la fiera (c’è di mezzo un anniversario importante).

DOMENICA A BARZIO UNA MESSA PER ZANNIMassimo riserbo anche sul nome del personaggio o realtà destinato a ricevere il "Premio Sagra" per il 2014.

La lotteria benefica questa volta andrà a favore della Cooperativa sociale "Le Grigne", mentre l’intera Sagra dovrebbe avere come stand n. 1, giusto all’inizio del percorso, quello curato dall’Agenzia Alta Valsassina – impegnata in questo periodo ad allargare il suo orizzonte all’intera Valle e non solo.

Sarà la prima volta dopo tanti anni senza Alberto Zanni, storico patron del ristorante della Sagra scomparso prematuramente a dicembre dello scorso anno. Ma i pasti serviti anche stavolta nella palazzina "Valsassina" saranno nel segno della continuità, visto che a gestire l’attività sarà la società di moglie, figlio e nipote dello stesso Zanni.

E’ cambiato come si diceva il nome dell’ente organizzatore, ma non sono cambiati i promotori. Dietro la nuova sigla Ceresa Srl troviamo sempre Ferdinando "Pucci" Ceresa (presidente), il valsassinese doc Riccardo Benedetti (direttore) e Carlo Conte, responsabile tecnico: il terzetto si occupa da tanti anni di gestire la manifestazione più importante che si svolge sul territorio della Valle.

La chiusura delle iscrizioni è già avvenuta, come detto con un "tutto esaurito" che non deve però ingannare in termini positivi: se da un lato il sold out è un bene per la Sagra, dall’altro va registrato come l’adesione a una manifestazione dai risultati commerciali quasi sempre certi rappresenti per molte realtà imprenditoriali una sorta di "salvezza" in momenti di crisi anche gravi come quelli che si stanno vivendo negli ultimi anni. A volte – ce lo hanno confermato parecchi espositori specie dal 2011 in avanti – i giorni della Sagra riescono a rappresentare una fetta consistente del fatturato di un intero esercizio annuale. Insomma, la corsa allo stand potrebbe anche essere interpretata come un ennesimo segnale del malessere che affligge la nostra economia.

in ogni caso ora si è alla fase di assegnazione degli stand e alla definizione del programma degli spettacoli serali. Poi nell’ultima decade di luglio inizierà il montaggio delle "pagode" (a quanto pare anche più rapido rispetto all’installazione delle vecchie strutture in lamiera) e la Sagra delle Sagre numero 49 sarà davvero pronta a riproporre gioie e dolori di un evento che, piaccia o meno, rimane il maggiore della programmazione fieristica in tutto il territorio – non solo valsassinese.

Al centro del consueto dibattito, la critica di sempre: "Questa Sagra ha poco di locale". Un problema che potrebbe riproporsi anche nel 2014, pur se tra le presenze "nuove" emerge che potrebbero fare il debutto pure alcuni alpeggi della Valle (particolare però tutto da verificare). E’ da chiedersi comunque perché la maggioranza degli espositori sia "di via": può essere colpa di chi promuove oppure, al contrario, sono appunto i "forestieri" ad aver capito meglio l’antifona?
 

 

 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno: 2014
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30