CORTENOVA, ‘SALVATO” L’ASILO DI BINDO: GARANZIE E NUOVO CONSIGLIO DI GESTIONE



C’erano fosche nubi sul futuro dell’asilo parrochiale di Bindo, una realtà ormai storica, presente nella frazione di Cortenova da 49 anni ed afflittà da problemi che sono fin troppo facili da spiegare: mancanza di liquidità. Ed è una realtà, quella dell’asilo di Bindo, a cui i cittadini di Cortenova e della sua frazione sono affezionati, vista la numerosa partecipazione alla riunione pubblica che si è svolta ieri sera presso il salone del circolo ACLI.

Presenti alla serata don Mauro Malighetti e l’imprenditore Alfredo Ciresa (figlio del fondatore dell’asilo stesso). Breve introduzione di Don Mauro che ha illustrato i problemi dell’asilo di Bindo: "Con le rette e le donazioni che riceviamo riusciamo a coprire i salari delle maestre e del personale, quindi se ci dovesse essere un qualsiasi ritardo nel versamento non riusciremmo a pagare con le dovute scadenze gli stipendi". Ed è qui che entra in gioco Ciresa, disponibile fin da subito a garantire la somma necessaria per salvare la scuola dell’infanzia di Bindo: "grazie alla diponibilità della banca, facendo una semplice richiesta, senza alcuna fidejussione sarà possibile versare immadiatamente fino a 10.000 euro, in assoluta libertà".

CORTENOVA: 'SALVATO'' L'ASILO DI BINDO. NUOVO CONSIGLIO DI GESTIONE

Potranno quindi continuare le attività scolastiche nell’asilo di Bindo. Ciresa ha espresso un po’ di amarezza nei confronti della nuova amministrazione comunale, che ha comunque garantito un prezioso contributo di altri 10.000 euro. Sentimento confermato in parte dall’assessore Benedetti, presente in sala: "il comune di Cortenova concede all’asilo di Bindo il più alto contributo rispetto a tutte le associazioni presenti sul territorio. Resta il fatto che attualmente l’asilo di Bindo non è nelle priorità del Comune, in quanto a Cortenova esiste già una scuola dell’infanzia appena ristrutturata e capace di accogliere anche più bambini di quelli che già ha".

Durante la serata è stato varato anche il nuovo consiglio dell’asilo, composto da don Mauro Malighetti (titolare, da decidere il ruolo di Valeria Gobbi), Mariagrazia Bonomi e Serena Fraquelli (rappresentanti dei genitori), Silvano Ciresa (per gli operatori economici locali), Erino Delpini (rappresentante del consiglio pastorale), Renzo Mastalli (rappresentante associazione S. Biagio), Ivano Petralli (rappresentante circolo ACLI) e Alvaro Ferrari (consulente esterno). Intervento prezioso anche di Ferrari, presente nel consiglio dell’asilo di Barzio, l’unico in tutta la Valle di tipo parrocchiale insieme a quello cortenovese, spiegando quanto sia grande l’importanza di avere una scuola dell’infanzia basata sui valori della cristianità e come con la volontà si possano ottenere ottimi risultanti, riusendo a raccogliere (nel caso di Barzio), una somma davvero considerevole.

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MAXI ALBERGO IN COLDOGNA: COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO