A PRIMALUNA GLI ALPINI FESTEGGIANO GLI 80 ANNI DI FONDAZIONE



Alla sfilata erano presente sindaco e vice sindaco, delegazioni dei gruppi alpini di tutta la Valle e della brianza, il coro “I vous de la Valgranda” di Ballabio e il gruppo musicale Santa Cecilia di Cortabbio. Decine di cappelli in parata che hanno prima deposto una corona di fiori ai caduti nel monumento di fronte al Comune e poi, hanno ripetuto il gesto davanti al cappello dell’alpino di localtià Contra dove da sabato sera si festeggiava l’ottantesimo di fondazione.

“L’alpino è l’esempio che i nostri giovani di oggi devono seguire” ha detto il sindaco Mauro Artusi nel suo breve discorso per celebrare il gruppo alpini primalunese, “quando ascolto i nomi dei caduti mi viene in mente che dietro a quei cognomi c’era ai tempi un ragazzo, erano altri tempi, ma i nostri ragazzi dovrebbero ricordarsi di chi ha combattuto per loro”.

Artusi ha ringraziato i presenti e ha invitato gli alpini a continuare con la loro opera, “gli alpini sono fondamentali in un paese come il nostro, l’alpino è un uomo semplice, fatto di fatti e non di parole, a loro dici di fare e loro fanno” ha commentato prima di chiudere le sue parole con un “viva gli alpini”. I festeggiamenti sono continuati con la santa messa celebrata da don Mauro sotto una pioggia battente per poi radunarsi tutti insieme sotto le tettoie per bere un “bicier” e mangiare un bel piato di taragana, fatta ovviamente dagli stessi alpini.
 

>>> GALLERIA FOTOGRAFICA COMPLETA SU FACEBOOK

   

I FESTEGGIAMENTI: CORTEO DA PRIMALUNA FINO A LOCALITA’ CONTRA

 

 

 

 

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO ANTI COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO