CREMENO, SOLENNE PROCESSIONE PER LA DEVOZIONE DI SAN ROCCO



Le celebrazioni si sono aperte con la solenne messa delle 10 celebrata dal parroco don Lucio Galbiati e da Don Carlo Alziati accompagnata dal Coro della Parrocchia che ha intonato l’Inno di San Rocco
Alle 14.45 si è svolto il tradizionale incanto della Statua.  A seguire i Vesperi in preparazione alla processione lungo le vie del paese, presieduta da don Carlo Alziati che nella sua riflessione, dopo aver ripercorso le tappe della vita del Santo, ha sottolineato che la devozione della comunità verso San Rocco deve essere stimolo per aprire la propria vita alla carità e all’attenzione al prossimo oltre ad una preghiera perché sempre il Santo possa preservare lo spirito ed il corpo dei devoti dalle moderne forme di pestilenza.

Al termine delle celebrazioni il parroco don Lucio ha ringraziato le autorità civili intervenute (i sindaci di Cremeno Pier Luigi Invernizzi e di Cassina Roberto Combi). 

Ha ringraziato inoltre la Comunità che ogni anno si raccoglie attorno a San Rocco dimostrandone la dimostrandone la fede, devozione e riconoscenza per le intercessioni a lui invocate e; le donne che hanno addobbato le chiese e le vie del paese; il Coro della parrocchia San Giorgio che ha accompagnato le celebrazioni cantando l’inno di San Rocco; la Banda del Corpo musicale S.Cecilia di Barzio che ha accompagnato la solenne processione; Luigi e Stefano Devizzi che ogni anno si prodigano nell’allestimento della statua del Santo, dei paramenti sacri e dello svolgimento della processione; infinie l’impegno e lo sforzo delle consorelle e dei confratelli che hanno portato le croci gli stendardi e il Santo per le vie del paese con il buon esito della processione.

Infine Don Lucio a nome della Comunità di Cremeno e Cassina, per festeggiare l’anniversario dei 60 anni di sacerdozio di don Carlo Alziati ha consegnato per mano della sorella Anna il libro di poesie di Peppino DevizziValsassina terra d’incanto – Poesie di una vita” ricordando che don Carlo ha vissuto diversi anni a Cassina come coadiutore delle attività giovanili ed in seguito trascorrendo periodi estivi con i giovani della sua parrocchia.

Al fine di mantenere viva la devozione al Santo, non solo nella ricorrenza del 16 di agosto ma durante tutto l’anno, don Lucio ha ricordato che la messa vesperina di ogni 16 del mese sarà il momento per quanti sono amici e devoti a San Rocco per rinnovare e mantenere viva la devozione al Santo.

La festa è poi continuata presso l’Oratorio San Giovanni Bosco con il rinfresco e l’estrazione dei premi della lotteria. Sono stati ricordati don Pino Tagliaferri recentemente scomparso e Margherita Bianchi parrocchiana sempre impegnata nelle attività della Comunità e dell’Oratorio. Grazie a lei e al suo impegno è sempre stato possibile allestire la pesca di beneficenza e la lotteria di San Rocco per la raccolta di fondi.



Processione 2014    foto by Jerry Calvanese

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

agosto: 2014
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031