CALCIO, POLONIOLI CUORE GIALLOBLU: ”POSSO SOLO RINGRAZIARE IL CORTENOVA”



A quasi due settimane dal clamoroso addio (clamoroso per la storia di quest’uomo nel, con, per il Cortenova), Polonioli rilascia a Valsassinanews un’intervista esclusiva – che evidentemente deve aver comportato un lungo periodo di riflessione. L’appuntamento con "Lele" slitta, il colloquio davanti ad un aperitivo, richiesto dall’ex tecnico gialloblu, arriva finalmente a più di dieci giorni dal taglio netto voluto dal tifosissimo del Cortenova e accettato dalla società.

Polonioli, mettiamo subito in chiaro le cose: perché se ne è andato?CALCIO, POLONIOLI IN PACE: ''POSSO SOLO <BR>RINGRAZIARE IL CORTENOVA''
"Guardi, nel caso specifico c’erano alcune situazioni che andavano sistemate. Onestamente preferisco evitare polemiche, la cosa è andata come è andata, forse un po’ tutti abbiamo delle responsabilità (io per primo, dirigenti, calciatori, tutti) ma quello che conta è e rimane il bene del Cortenova. Mi creda, io sono il primo tifoso di questa società che ho lasciato dopo tre anni da calciatore e otto in panchina. E posso solo ringraziare il club che mi ha permesso di cominciare questa esperienza da allenatore".

Alla fine però lei ha dato le dimissioni e queste sono state accettate.
"Come ho detto, voglio evitare di polemizzare. Posso dire che i miei calciatori, tutti, mi sono stati vicini e mi hanno chiamato diverse volte testimoniando il loro affetto. A due giorni dal mio annuncio c’è stato un incontro con la società e alla fine si è convenuto che le dimissioni dovessero essere confermate. Auguro al nuovo tecnico, al Cortenova e particolarmente ai ragazzi che mi hanno fatto vivere questa meravigliosa esperienza di far bene anche quest’anno. Li ho lasciati al settimo posto, in una posizione di classifica tranquilla e dopo una cavalcata fantastica che ci ha portato dalla Terza categoria a sfiorare la scorsa stagione l’accesso alla Promozione".

Ecco, facciamo un bilancio del Polonioli gialloblu.
"Un percorso completo, da calciatore a tecnico passando attraverso due promozioni (la prima subito, nella stagione di esordio in Terza). Una grande esperienza sportiva e umana, con campionati che sono finiti tutti, tutti senza esclusioni, festeggiando: due volte per una promozione, altri per salvezze tranquille, l’ultimo a un passo dal clamoroso salto nella categoria superiore quando solo una decisione di politica sportiva ci ha tolto la soddisfazione di accedere alla Promozione ma sempre, ripeto, periodi felici. Naturale che il ricordo migliore sia quello della conquista della Prima categoria nel 2011-12, il punto più alto per una squadra valsassinese, una gioia pazzesca. Ma dentro a queste tante stagioni vanno tenuti in conto i rapporti umani, le storie, lo spogliatoio, momenti anche non strettamente calcistici che serberò con felicità per tutta la mia vita".

E adesso? Come si vive senza calcio, senza il suo amato Cortenova?
"Non nascondo che i primi giorni sono stati molto difficili. Io da 30 anni vivo in questo ambiente, ho iniziato a giocare che ne avevo dieci, sono stato in campo per più di venti e in pamchina negli ultimi otto… A volte la mia famiglia mi prende in giro perché rischio di pensare più al pallone che a loro… In ogni caso fin da subito ho ricevuto delle offerte per allenare altrove, adesso è troppo presto e magari poi ci penserò. La cosa più bella è che più di un collega anche in categorie superiori mi ha telefonato, c’è chi mi ha proposto di andare a seguire gli allenamenti di qualche società, di mantenermi "su un campo". Vedremo. Di certo non vedere il mio nome nel tradizionale articolo su VN mi ha quasi impressionato…".

E quando viene il momento di salutarci, chiediamo a Polonioli di farsi fotografare a corredo di questa intervista. Emblematica la risposta: "Grazie, preferisco che mettiate su quella bella immagine con la tuta del Cortenova. Per me quella è la foto migliore".

Un addio che potrebbe essere anche un arrivederci. Sicuramente al calcio, forse, chissà, anche allo stesso "Corte".

http://www.valsassinanews.com/image/original/6554.jpg
 

 

DALL’ARCHIVIO:

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, CHE FINE HA FATTO ?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO