TACENO/MARISA FONDRA DICE NO AL RIDIMENSIONAMENTO DELLE POSTE



“La razionalizzazione a cui si è dato corso causerà inevitabilmente un grave nocumento per i cittadini”: Marisa Fondra non ha dubbi e, anche sulla scia di numerose segnalazioni e rimostranze mosse da alcuni cittadini del paese che amministra, ha deciso di prendere carta e penna e scrivere per denunciare la situazione e provare a scongiurare il ridimensionamento in atto in diversi uffici postali del territorio.Risultati immagini per MARISA FONDRA

Una lettera aperta, riportata integralmente di seguito, rivolta sia al Direttore Provinciale di poste Italiane, Ugo Lambertini, che al presidente della provincia di Lecco Flavio Polano. Tra gli spunti la difficoltà nell’accettare un provvedimento non condiviso con le amministrazioni locali e l’invito a rifuggire da mere logiche di bilancio e di taglio, a scapito del servizio offerto per i cittadini. L’erogazione del servizio a singhiozzo inoltre è avvertirta con grave disagi dall’utenza anche a causa delle "limitatissime dotazioni di servizi bancari alternativi" nel territorio, nonchè dall’assenza di un’adeguata rete di servizi di trasporto.  I più penalizzati, continua il Sindaco di Taceno, "la popolazione anziana, che peraltro costituisce la maggiornaza dei residenti, che si troverà costretta a raggiungere i paesi limitrofi, affrontando difficoltosi spostamenti, essendo la maggior parte di questa non automunita"

Peraltro, rincara Fondra, “Poste Italiane riceve significativi contributi dallo Stato proprio per consentire agli uffici postali periferici di garantire l’erogazione dei servizi essenziali”. In chiusura la condivisione del problema con gli altri amministratori del territorio e la disponibilità a sedersi ad un  tavolo per cercare soluzioni.
 

> LA NOTA INTEGRALE
 

L’APPELLO DEI SINDACI:

 

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SICCITÀ: COME TI COMPORTERAI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio 2015
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728