LADRI DI AUTOBUS: NOTATI A TACENO, INSEGUITI IN MACCHINA DAGLI ABITANTI



Un fermato ma almeno due protagonisti nell’originale ma grave episodio di cronaca segnalato domenica e accaduto la sera precedente, intorno alle 22, a Taceno. Le novità però sono parecchie e meritano un approfondimento. A partire dal contesto in cui sono avvenuti lo strano furto e la fuga di non più di un chilometro su un automezzo rubato di dimensioni piuttosto inusuale: una corriera della SAL.

Sono dunque circa le dieci di sabato sera quando gli avventori di un locale a Taceno si avvedono di un movimento "inconsueto": l’autobus di linea normalmente in servizio sulla tratta che da Premana scende passando per quella località sta dirigendosi verso la Valsassina. Un viaggio che va in scena spesso ma non certo a quell’ora: ecco che i presenti nel locale si insospettiscono e chiamano telefonicamente i Carabinieri. Dopodiché alcuni di loro si precipitano in macchina e si lanciano letteralmente all’inseguimento del pullman che di lì a poco risulterà essere stato rubato per un sabato sera speciale. E fuori dalla legge.

Il mezzo di trasporto pubblico è poco più giù rispetto al piazzale dove di solito "riposa": lo individuano al distributore ERG vicino alla Grattarola e dopo una breve caccia all’uomo (giovane uomo) l’improvvisato autista di 17 anni, quindi ovviamente senza patente, viene fermato dagli uomini dell’Arma che provvedono a denunciarlo a piede libero.

Ma secondo voci raccolte oggi in zona, il ladro di corriere non sarebbe stato solo: almeno un complice avrebbe viaggiato con lui nella folle e pericolosissima corsa su un veicolo difficile da guidare e potenziale causa di incidenti se appunto gestito da chi non ne conosce i segreti.

Ma c’è di più. La bravata vedrebbe come protagonisti due giovani pari età già saliti alla ribalta della cronaca per altri episodi. Si tratterebbe secondo un’indiscrezione giunta alla nostra redazione, degli stessi autori dei "colpi" a danno delle macchinette distributrici di acqua e di latte a Introbio e Cremeno. E c’è già chi annota con sospetto come negli ultimi tempi (vedi nostri articoli) siano stati messi a segno numerosi furti d’auto proprio nell’area compresa tra Taceno e Pasturo, quel Centro Valsassina dove risiederebbero entrambi i 17enni deferiti all’autorità giudiziaria a febbraio per le monete sottratte agli erogatori. Guarda caso, l’ "autista non autorizzato" di sabato sera abita proprio in un paese della zona centrale della Valle.

 

LEGGI ANCHE:

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO