CALCIO/CASARGO, IMPRESA SOLO SFIORATA. RIGORE FALLITO AL 90′, NIENTE ”SECONDA”



Sliding doors. Rimpianto biancorosso con il team dell’Alta Valsassina che non raggiunge la finale dopo il pareggio esterno con il Civate. Al comunale un centinaio i valsassinesi a dar manforte agli uomini di Paroli. Il Casargo affronta la partita senza concedere molto e anche il Civate non si scopre. La gara è bloccata con i biancorossi che non riescono a scalfire la difesa di casa. Meglio nel primo con un palo esterno di Gabriele Arrigoni in apertura e una punizione di Spandri alla mezz’ora ben disinnescata da Adamoli.

Nella ripresa poco occasioni, ma con il valzer delle sostituzioni – Malugani per Berera e Nogara per Spandri – il Casargo ritrova tono, ma la palla buona non arriva. Al 90esimo la ruota gira e il direttore di gara indica il penalty. Istanti infiniti e il pallone che pesa come un macigno, lo raccoglie Tagliaferri, ma Adamoli lo strega ed è il prologo della festa del Civate.

A fine gara comunque sotto la curva i biancorossi.

 




MARGNO, IL VICINO: “POTEVO SALVARLI”

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

EVENTI ESTIVI, COSA TI ASPETTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO