BCC VALSASSINA VERSO L’ASSEMBLEA. GRANDE ATTESA PER IL 22 MAGGIO



In quella data, gli amministratori del sodalizio hanno indetto l’assemblea presso il Palazzetto dello Sport dei Noccoli per discutere e approvare gli argomenti posti all’ordine del giorno. Spiccano all’attenzione dei soci gli argomenti più rilevanti della vita della banca, fra i quali ovviamente il bilancio dell’anno 2014. Ma soprattutto ci si dovrà pronunciare su ciò che inciderà sull’andamento della BCC nel prossimo futuro, approvando la politica delle renumerazioni dei vari soggetti coinvolti nella gestione. I soci soprattutto saranno chiamati a dare il loro consenso sui nominativi delle persone candidate alle nuove cariche sociali a partire dai componenti il consiglio di amministrazione, il collegio dei sindaci e il collegio dei provibiri.

BCC VALSASSINA VERSO L'ASSEMBLEA. <BR>GRANDE ATTESA PER IL 22 MAGGIO Se questi aspetti sono i consueti discussi nelle assemblee ordinarie, risalta in questo contesto la proposta sulla deliberazione della renumerazione dell’amministratore indipendente. Non sono disponibili anticipazioni, e tutto è rimandato alla presentazione in assemblea sui contenuti di questa figura. Si può ipotizzare che ci siano delle novità relative all’incarico per la Direzione Generale e che non si attinga in professionalità disponibili all’interno.

Le sfide che si presentano all’orizzonte, soprattutto in funzione della  prospettiva di modifica degli assetti giuridici che le Banche Popolari e forse anche le banche di Credito Cooperativo dovranno affrontare, abbandonando la forma sociale cooperativa e trasformandosi in società per azioni, comportano la conoscenza di competenze specifiche per intraprendere il nuovo percorso. Ciò inciderà anche sul cambiamento e la mutazione delle logiche e delle liturgie che hanno sin qui influenzato e circoscritto le designazioni, le nomine, l’accentramento delle deleghe, in quanto i soci diventando azionisti potranno avere una rappresentanza più qualificata nelle decisioni.

Le candidature proposte dalla lista del consiglio di amministrazione alla carica di amministratori, unica lista ammessa, è costituita da sette nominativi confermati, mentre due sono le new-entry. Se approvata si vedrà rafforzata la pattuglia dei delegati della Alta Valle nel CdA e con l’auspicata conferma nella carica del presidente uscente, potrà essere proposto il percorso per riportare la sede sociale della Banca nel paese delle lame. L’ipotesi è supportata dalla presenza numericamente forte dei soci e dall’importante e tangibile sostegno apportato per la concretizzazione della fusione.

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO