LA VALLE IN UN CLICK/IL VIAGGIO CONTINUA CON VIMOGNO, GERO E BARCONE



Iniziamo da Gero, piccolissima frazione confinante con Barcone, che il 15 novembre 1762 fu spazzata via da una grossissima frana che si staccò dalle montagne circostanti uccidendo gran parte degli abitanti. Barcone e Gero (ai tempi Gerro) costituivano insieme un comune della Valassina, solo successivamente sono passati sotto il municipio di Primaluna.

A Barcone a dominare l’ingresso nel paese troviamo la chiesa della Madonna delle Grazie, antico santuario che un tempo non era nient’altro che una minuscola cappella che nel 1620 fu restaurata ed ampliata. I dipinti presenti sulla facciata appartengono al Tagliaferri mentre il suo interno è formato da affreschi e stucchi del ‘400 e di quattro quadri di Aloysius Realis Florentius. Anche Vimogno ha la sua chiesa dedicata a Santa Anna.

Sulla facciata si può osservare un dipinto del 1853 di Tagliaferri che rappresenta un giardino dove si trova la madre della Vergine intenta all’opera di educatrice con la Madonna ai suoi piedi che segue con attenzione il commento della Sacra scrittura.

Ad osservare la scena, a sinistra si trova S. Ambrogio mentre a destra c’è S. Cristoforo. A Vimogno però c’è un punto di attrazione molto caratteristico, si tratta dell’Antica Osteria, riferimento per la piccola frazione da tantissimi anni, che agli inizi era un’erboristeria e farmacia per poi diventare, intorno al 1850 un locale dove potere bere un calice di vino e mangiare un piatto caldo.

Ecco alcune immagini delle tre frazioni, altre fotografie le potete trovare visitando la pagina Facebook "La Valsassina in Un Click"

BARCONE

 

GERO

 

VIMOGNO

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CHE SI DICE DEI VALSASSINESI FUORI DALLA VALLE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO