QLL, ACCOGLIENZA DIFFUSA: MA LA PREFETTURA INSISTE SULL’EMERGENZA MIGRANTI?



LECCO – Il giorno dopo la votazione favorevole dei sindaci lecchesi all’accoglienza diffusa dei richiedenti asilo politico nel Lecchese, Qui Lecco Libera interviene per esprimere la propria posizione.

Gentile direttore,

l’accordo raggiunto mercoledì 2 dicembre dalla maggioranza dei sindaci della Provincia di Lecco per la realizzazione di un sistema integrato di accoglienza per i poco più di 840 migranti richiedenti asilo giunti sul territorio è una buona notizia.

I punti cardine contenuti nella bozza di accordo sottoscritta sono il superamento di un “approccio costantemente emergenziale” -che è poi quello impiegato dalla Prefettura di Lecco negli ultimi 8 mesi -, un effettivo monitoraggio dell’offerta dei servizi in capo ai gestori dei centri e della loro qualità – questione che abbiamo approfondito alla fine di ottobre, chiedendo conto in solitudine dei report mensili previsti dalle convenzioni-, una “distribuzione equilibrata” evitando concentramenti attraverso il coefficiente del 3 per mille (profughi su popolazione residente per Comune) ed una diminuzione del “rischio di un impatto sociale problematico”. Tra gli esiti dovrebbe esserci la “dismissione” del “centro temporaneo” del Bione a Lecco – che attualmente ospita 159 persone dentro dei container – a favore della struttura dell’ex Ferrhotel (proprietà FS) in via Balicco, sempre a Lecco.

> Continua a leggere su Lecconews.LC

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2015
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031