IL PRIMO 7 MARZO SENZA PINO GALBANI, MA ANCHE SENZA BRIVIO E POLANO. LA CGIL: “NIENTE SPAZI AI NEOFASCISTI”



LECCO – La parola di Pino Galbani è risuonata nell’aula magna dell’istituto Bovara. Nonostante fosse il primo 7 marzo senza di lui, i suoi racconti sono rimasti vivi in un video mostrato alla celebrazione in memoria degli scioperi del 1944, che causarono la deportazione di 26 lavoratori lecchesi nel campo di concentramento di Mauthausen.

“Fu una guerra persa in partenza, che rovinò l’Italia” spiega il reduce dal lager sullo schermo, davanti agli studenti di alcune superiori della città, giunti per ricordare quel giorno…

> LEGGI TUTTO su
link-lecconews

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME RIEMPI LE GIORNATE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO