TECNOLOGIA PORTAMI VIA… NELLA 22ª PUNTATA: TELEFONARE IN EUROPA



Torna il nostro spazio dedicato a consigli e buone pratiche per gestire la tecnologia che ci circonda. Dalle minacce del web agli aggiornamenti sulle Tv digitali, dai servizi proposti nelle App per smartphone e tablet alle opportunità rintracciabili nella vastità dei contenuti internet.

Periodicamente coglieremo tematiche utili ai lettori dal mondo della tecnologia “domestica” e le declineremo in modo da renderle accessibili a tutti.
> Qui tutte le precedenti puntate

22 – Telefonare in Europa

Dal 15 giugno 2017, quando ci si troverà a telefonare dai paesi Europei, non si pagherà più in maniera “salata”, ma come se stessimo telefonando in Italia e soprattutto si potrà sfruttare la promozione italiana. Questo varrà per tutti gli operatori fisici (TIM, Vodafone, Wind-TRE) e anche per quelli virtuali (PosteMobile, CoopVoce, FastwebMobile, TiscaliMobile ecc ecc).

Prima dei costi, meglio chiarire una cosa, che sembra banale ma non lo è. Si parla di paesi dell’Unione Europea: un esempio per noi vicino, la Svizzera non ne fa parte, perciò se ci si trova in Svizzera si continuerà a pagare “salato” telefonare e usare internet.

telefono parigiParliamo di costi con un esempio: ho un’offerta in Italia che a 10 euro mi permette di telefonare 1000 minuti, avere 1000 SMS ed avere 4Gb di internet. Se vado in Europa che succede?
Su minuti e SMS non cambia nulla tra Italia o Europa. Se sono a Parigi e uso il telefono, sfrutto la stessa offerta che ho in Italia e quindi posso sfruttare i miei 1000 minuti e 1000 SMS come se fossi in Italia.

Ma anche per il traffico internet sarà più o meno la stessa cosa. Dico “più o meno” perché a seconda dell’operatore si possono sfruttare appieno il 100% dell’offerta oppure il 50%. Questo varia da operatore ad operatore e quindi meglio verificare singolarmente. Anche perché l’uso continuato all’estero non è molto permesso.

Tra le varie “postille” degli operatori ce n’è una che non deve essere trascurata e riassunta dice:
l’utente deve farne un uso nel rispetto delle condizioni di uso corretto e lecito. In parole povere non si può utilizzare perennemente un numero telefonico Italiano in Europa, ma in maniera discontinua. Il roaming gratuito europeo è per chi viaggia e non per chi vive dei mesi all’estero.

roamingManovre da fare sul telefono quando siamo in Europa? Per quanto riguarda le telefonate e gli SMS, nessuna manovra da fare, si telefona e basta. Per quanto riguarda il traffico internet, deve essere attivato il “Roaming Dati”. Di solito lo si trova nelle impostazioni delle reti mobili.

I paesi europei con roaming gratuito sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia Isole Ahlands, Guadalupa, Saint Martin, Guyana Francese, Martinica, Mayotte, Reunion, Azzorre, Madeira, Gibilterra, Isole Canarie, Ceuta, Melilla, Isole Fær Øer, Isola di Man.

I paesi in cui NON funziona il roaming gratuito: Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco e San Marino.

Comunque, per sicurezza, è sempre meglio consultare l’elenco dei paesi aderenti e non dal sito del vostro operatore, così da essere certi di non incorrere in telefonate “salate”.

Questa pagina è curata e offerta da
ganassa banner

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO