SE L’ENTUSIASMO PER I FUNGHI DIVENTA UN BOLLETTINO DI GUERRA… I CONSIGLI DEL SOCCORSO ALPINO



MONTAGNA – Tre tragedie in meno di tre mesi nei boschi lecchesi per i cercatori di funghi, l’ultima sabato scorso. Giovanni Taruselli, 55enne di Lierna, era nei boschi da solo. Non rientrando a casa venerdì è scattato l’allarme e sabato il ritrovamento del corpo, senza vita, in zona Fontanedo a Colico.

cnsas soccorso alpino notte val taleggio (1)A ritroso l’altro fungiatt morto nei boschi è Luca Rigoglioso, insegnante 44enne scivolato il 1° settembre nei boschi di Pagnona, mentre ad agosto stessa sorte toccò a Carlo Cendali, 5enne, anche lui in cerca di funghi in questo caso in Muggiasca.

È il caso allora di rispolverare i consigli del soccorso alpino pensati appositamente per provare ad evitare tragedie di questo tipo. Redatte dalla Sitox (Società Italiana di Tossicologia) e appunto dal Cnsas, si tratta di due preziose paginette – Sicuri in cerca di funghi – con i rischi che si corrono nel bosco e quelli che si affrontano a tavola.

“Se in questi giorni si digita la parola fungiatt su qualsiasi motore di ricerca – spiegano gli autori -, quello che appare sembra un bollettino di guerra con decine di dispersi, feriti e morti. E tra non molto, alle incaute vittime del bosco si aggiungeranno le vittime della tavola, intossicati che chiederanno assistenza medica dopo aver consumato l’agognato bottino. Ecco allora i consigli affinché l’entusiasmo non offuschi la necessaria prudenza”.

>>> LEGGI QUI IL DOCUMENTO <<<

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031