IL DOMENICALE DI R.B./I BASTIONI DELLA SCUOLA MEDIA



Quante squallide figure che attraversano il paese
Com’è misera la vita negli abusi di potere.
Sul ponte sventola bandiera bianca
Sul ponte sventola bandiera bianca.

(Bandiera BiancaLa Voce del Padrone
Franco Battiato – 1981)

 

Mlada Boleslav è una cittadina di circa quarantaquattromila abitanti della Boemia Centrale. A Mlada Boleslav si trova una delle più moderne fabbriche di automobili d’Europa dove viene prodotta in varie versioni, tra altro, anche la Skoda Octavia SW nota alle cronache domenicali per essere stata la vettura ufficiale dei Maressiani.

Un modello che ha ottenuto un grande successo di vendite è quello duemila di cilindrata e 140 Cv.

E centotrentacinque grammi di anidride carbonica dispersi nell’atmosfera ogni chilometro percorso.

**********

Risultati immagini per BetelgeuseA 600 anni luce dalla terra vive di luce propria Betelgeuse, una gigante rossa, cioè una stella che sta vivendo le ultime fasi della sua esistenza.

Intorno a lei una nebulosa si estende per 60 miliardi di chilometri formando giganteschi bastioni di gas, altrimenti noti come i “Bastioni di Orione”.

**********

Qualche anno fa solo il 10% dei bambini italiani andava a scuola a piedi; poi la percentuale è salita a circa il 30%.

In Germania e Francia, invece, sono il 45%.

Chi ha studiato (quindi non io) afferma senza ombra di dubbio che l’andare a scuola a piedi oltre ad essere un allenamento a costo zero permette di socializzare meglio, contribuisce a migliorare l’umore ed a crescere in modo più autonomo rispetto ai genitori.

*********

Risultati immagini per ragazzi che fumanoIl 34% dei ragazzi fuma già alle medie.

L’11,4% dei maschi tra gli 11 e 15 anni non disdegna l’alcol, così come l’8,5% delle loro amiche.

La nuova frontiera è il cosiddetto “binge drinking”, ovvero assumere più bevande alcoliche in un lasso di tempo più o meno breve. Ed arrivare ad ubriacarsi il prima possibile.

**********

La prima e la seconda media le ho frequentate a Segrate. Ma non abitavo proprio lì.

Stavo in un posto che si chiamava (e si chiama ancora) Villaggio Ambrosiano. Un centro, una piazza, due palazzine, una grande chiesa con un bell’oratorio e tante piccole vie dai nomi di fiori, piante e montagne ai lati delle quali sorgevano graziose villette.

Per andare a scuola dovevo, se non ricordo male essendo trascorsa (e non esagero) una vita, almeno un paio di chilometri tutto compreso, anche l’attraversamento della Cassanese, uno stradone trafficatissimo.

Quattro chilometri al giorno tra andata e ritorno, scherzando con i compagni di classe, anche loro praticanti lo sport dell’avantieindietrodasolidascuola, un’attività salutare e sostanzialmente priva di pericoli (bastava stare attenti alla Cassanese). L’unico rischio che si correva era quello di spendere tutta la magra paghetta comprando cannoli in un negozio che faceva precipitare tutti, prima o poi, nel girone dei golosi.

**********

A questo punto, come ogni tanto succede in questa anticamera della domenica, facciamo due conti alla buona.

scuola media IntrobioLa scuola media di Introbio conta più o meno 150 alunni. Supponendo che potrebbero esserci fratelli e sorelle nonché qualcuno che abita proprio a fianco della scuola, facciamoci uno sconto del 20% e fissiamo in 120 i ragazzi che raggiungono la capitale del Centro Valle per sedersi dietro un banco e cercare di imparare qualcosa che li aiuti ad affrontare un domani che solo Dio (visto che Steve Jobs se ne è già andato) sa cosa gli potrà riservare.

Bene, calcolando una media generale di otto chilometri da percorrere tra andata a prenderli a scuola e ritorno a casa, 120 genitori a bordo di altrettante auto percorrerebbero in totale 960 chilometri.

Ora ipotizziamo che in Valle ci sia un eccellente venditore di Skoda e che sia riuscito a monopolizzare gli acquisti di tutti questi genitori.

E siccome è bravo, ma talmente bravo, anzi bravissimo, ha persino vinto una scommessa: vendere a tutti una Octavia Wagon duemila con centoquaranta cavalli. Sì, avete capito bene, proprio quella lì, quella che sparge ogni chilometro 135 grammi di anidride carbonica.

Moltiplichiamo 960 per 135 e salta fuori 129.600 che diviso mille fa 129,6.

Chili di anidride carbonica. Al giorno. E per almeno 200 giorni. Solo per una scuola di 150 alunni.

**********

Risultati immagini per cose che voi umani non potreste immaginarvi”Siete liberi di avere una vostra opinione, ovviamente, ma credo di aver capito a cosa si riferisse Roy Batty quando nel 1982 pronunciò in Blade Runner la frase “Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi” riferendosi a territori situati oltre i Bastioni di Orione, lassù, da qualche parte nei paraggi di Betelgeuse che nel frattempo è magari anche già esplosa.

Parlava di quelli che ci comandano, di quelli che scrivono leggi e norme che neppure loro sono capaci di interpretare, tanto che, dopo averle scritte, devono chiedere a qualcun altro di spiegargliene il significato.

E, aspetto da non sottovalutare, l’eventuale utilità.

Parlava di quelli che sembrano davvero vivere su altri pianeti, un popolo di eletti che non conosce le dinamiche della vita terrena, le meccaniche che regolano le famiglie ed il loro circondario, il talvolta drammatico dipanarsi delle vicende quotidiane; Roy Batty aveva visto uomini e donne la cui unica preoccupazione è dire che si occupano dei tuoi bisogni mentre, in realtà, stanno solo escogitando gabole per restare nei loro sontuosi giardini dove abbondano gli alberi del privilegio ed i fiori dell’immunità.

E costringono anche chi non vorrebbe a doversi parare il culo, perché loro, gli alieni della nebulosa Burocrazia, oltre a metterti in difficoltà, sono lì fuori ad aspettarti, pronti a spararti alle spalle.

E’ sempre tua la colpa, non dimenticarlo.

Loro, guarda un po’ che combinazione, hanno la fortuna di giudicarsi da soli.

**********

Risultati immagini per Mlada Boleslav SKODA OCTAVIAEh già, io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Centoventi Skoda Octavia duemila centoquaranta cavalli ancorate sul Viale della Vittoria in attesa della fine delle lezioni. E ho visto i ragazzi emergere alla luce dai bastioni della Scuola Media. E tutti quei momenti di libertà sembreranno perduti nel tempo e nell’anidride carbonica. È proprio tempo di firmare una liberatoria.

Dall’idiozia di certi governanti.

Buona domenica.

BENEDETTI TESTINA
Riccardo

Benedetti

———-——

 

            L’ARCHIVIO DELLA RUBRICA DOMENICALE

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930