TRA TRADIZIONE E FOLCLORE/CAVALCATA DEI TRE RE A PREMANA: FOTO E VIDEO



PREMANA – Anche venerdì sera davanti ad un folto pubblico non solo di premanesi, si è rinnovato il rito tradizionale e folcloristico – che conserva anche una parte della sacralità di un tempo – della Cavalcata dei Tre Re verso la capanna di Gesù Bambino, posta nella piazza della chiesa di San Dionigi dove i Magi consegnano i loro doni a Gesù divenuto bambino.

Il corteo con i Tre Re coscritti, scelti ogni anno dalle diverse leve, percorre un itinerario tradizionale nell’antico nucleo. In alcuni luoghi  prestabiliti e i tre coscritti che impersonano i Magi – quest’anno i nati nel 1996 – cantano le strofe di un canto che rievoca la vicenda e assume dimensione sempre più corale con l’avanzare della cavalcata che recita: “Noi siamo i tre Re / venuti dall’Oriente / ad adorar Gesù / un re superiore / di tutti maggiore / di quanti al mondo / ne furon giammai. / Egli fu che ci chiamò / mandando una stella / che ci condusse qui». Quando la cavalcata raggiunge la chiesa, tutti vi entrano e in coro viene intonato il canto trasmesso dalla tradizione orale:«Noi siamo i tre Re / venuti dall’Oriente / ad adorar Gesù. / Dov’è il bambinello / grazioso e bello / in braccio a Maria / che gli è madre di lui. / E or noi se ne andiam / e ai nostri paesi / da cui venuti siam / ma qui ci resta il cuore / in braccio al Signore / in braccio a Maria / e al bambinel Gesù”.

L’iniziativa viene organizzata dalla Pro Loco di Premana in collaborazione con il Coro Nives, dalla Corale Santa Cecilia e dai coscritti del 1996 con il servizio d’ordine affidato a Squadra anti-incendio, Protezione Civile e Alpini.

Cfr Valsassinacultura




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

FONDO DI SOLIDARIETÀ IMU, COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...