CREMENO SENZA DIFESE CONTRO I FURTI. ORA FATTI E BASTA LAMENTELE



fuxia abbigliamento chiuso furto (7)CREMENO – Il tema lo abbiamo già toccato in margine al clamoroso colpo in un negozio di abbigliamento, nell’articolo pubblicato l’altro giorno in queste stesse pagine. Non solo un riferimento a quello specifico episodio ma l’allarme generalizzato, anche sociale, scaturito da una serie di eventi delittuosi che hanno colpito e stanno colpendo il paese dell’Altopiano.

Prima di questa razzia davvero incredibile nella forma e nella sostanza al ‘Fuxiadi via San Rocco. si era dovuto assistere infatti ad almeno altri quattro casi – e ci limtiamo a descrivere quelli denunciati: nella frazione di Maggio dei criminali hanno preso di mira ad ottobre dello scorso anno la scuola materna “Gina Manzoni” e durante le feste natalizie il bar/tabacchi.

Incendio Cremeno Centro Benessere 9 novembre (5)Ma poi l’attenzione era stata destata anche dai vandalismi di capodanno alle scuole medie e dall’incendio divampato in un centro benessere abbandonato, quando ignoti avevano acceso un falò nel piano interrato.

Sembra un bollettino di guerra, è la cronaca di quello che dovrebbe essere un pacioso centro turistico nel tranquillo Altopiano valsassinese. Ecco allora che gli amministratori si danno alla specialità della casa: la lamentela. Poca sicurezza (come se non fossero proprio i sindaci i responsabili locali in questa materia…), scarsità di personale a disposizione e poche tecnologie – perché “mancano i soldi” e così via. La solita solfa.

TELECAMERE SORVEGLIANZA CON SIMBOLO DOLLAROAttenzione deviata verso altro e altri. “Quelli“, magari “a Roma” o sottovoce qualche ufficio di rappresentanza del Governo sul territorio. Ammettere di avere dei problemi nel saper gestire l’emergenza, quello invece no. Mai.

Prendiamo ad esempio il capitolo telecamere. Posto che questo giornale non ritiene decisivo l’impiego del ‘Grande Fratello’ in funzione anti ladri e contro i vandali, è possibile che nel 2018 quattro paesi vicini che assommano migliaia di abitanti non siano in grado di dotarsi di qualche “occhio elettronico” in più? Se mancano i fondi pubblici, perché non provano a rivolgersi a qualche sponsor? E poi, diverse telecamere – del tutto inutili in quanto obsolete – già ci sono. Quelle di Barzio non servono a nulla per la pessima qualità della definizione delle immagini. Sempre colpa di “altri”?

controllo vicinato grandeE ancora: dotarsi di accorgimenti non tecnologici ma sociali, ben oliati e sperimentati altrove, fa così brutto? Parliamo ad esempio del famoso “controllo di vicinato“, dei gruppi di residenti attivi su Whatsapp o specifiche applicazioni in grado di tenere monitorato il territorio e le proprietà, e così via.

Ma qui si entra nel capitolo della cultura dell’amministrazione, della conoscenza, del tenersi informati su quanto avviene – in positivo – appena fuori dal proprio orticello.

Troppo difficile, probabilmente, per i signori che occupano pro tempore i nostri “palazzi”.

VN

 

 

 

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME TI COMPORTI IN OCCASIONE DEL "BLACK FRIDAY"?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

VN SU FACEBOOK