TURISMO/IL LAGO ALLA CONQUISTA DELLA SCANDINAVIA



COMO – Il turismo sul Lario prova a percorrere la strada del rally. La sede svedese dell’Ente Nazionale Turismo, insieme con la Camera di Commercio di Como e l’amministrazione comunale comasca, ha favorito la collaborazione tra Lombardia e Scandinavia portando il lago di Como alla Matka di Helsinki, vale a dire la fiera di turismo più importante di tutto il Nord Europa, scegliendo proprio il rally per attirare un numero ancora più elevato di turisti. Il Lario, per altro, rappresenta la sola presenza italiana tra i padiglioni della manifestazione, a dimostrazione dell’attenzione che potrà concentrare su di sé. I promotori di questa iniziativa hanno assunto la decisione di pubblicizzare il lago di Como in questo modo tenendo conto dei dati offerti da un mercato che è in continua crescita.

Non solo: la platea scandinava sembra essere molto interessata al territorio italiano, e a quello lariano in particolare, non solo per la bellezza del paesaggio, ma anche per le proposte gastronomiche che lo caratterizzano. Per lo stand del lago è stato ideato uno strumento particolare, una specie di cartina del lago muta, in cui grandi e piccini saranno chiamati a individuare le più importanti località: non solo Como e Lecco, quindi, ma anche Cernobbio, Bellagio, e così via.

Ma il rally cosa c’entra? Semplice: il testimonial finlandese che è stato scelto per prestare il proprio volto all’iniziativa è Emil Lindholm, che lo scorso anno ha preso parte al Rally Aci Como. La gara lariana, in effetti, è ormai una componente fondamentale della storia non solo della città, ma di tutta l’area lariana. La competizione è sempre andata in scena fuori stagione, vale a dire lontano dai mesi in cui si concentra il turismo di massa: ecco perché può essere presa in considerazione come un ottimo esempio di destagionalizzazione, dal momento che consente di far arrivare un consistente numero di turisti in giorni in cui l’attività degli hotel, delle pensioni e degli alberghi è ridotta ai minimi termini, a tutto vantaggio dell’economia locale.

E chissà che il coinvolgimento dei turisti scandinavi non permetta di allargare ancora di più la platea di potenziali destinatari delle strutture ricettive sul Lario: non solo gli immobili di prestigio su Como Lake Luxury, in vendita per chi ha possibilità economiche e budget di un certo rilievo, ma anche soluzioni meno costose, ma non per questo meno invitanti, tra ostelli e bed and breakfast, ideali per chi rimane in riva al lago solo per pochi giorni.




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

INTROBIO/RISCHIO TANGENZIALE COSA FARE ADESSO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO Valsassina




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO