MOTOCICLETTE, PERCHÉ È IMPORTANTE MONTARE BUONI PNEUMATICI



Quando arriva l’estate vuol dire che è arrivato anche il momento, finalmente, di salire in sella alla propria moto e partire per le vacanze. Prima della partenza, però, ci sono delle cose fondamentali da controllare per poter viaggiare in tutta sicurezza.

La parte fondamentale di una moto sono i suoi pneumatici, in quanto sono l’unico componente di contatto tra l’asfalto e il resto del mezzo, motivo per cui non possono essere trascurati. Montare dei buoni pneumatici è il primo fattore per poter viaggiare in sicurezza, per tutta una serie di vantaggi. Innanzitutto gli pneumatici di una buona marca assicurano sempre una durata maggiore rispetto a gomme di altre marche più scadenti. In secondo luogo pneumatici di marca hanno sempre una qualità costruttiva maggiore rispetto a quelli più economici, il che significa che nel tempo sono meno soggetti all’usura e durano più a lungo. Senza contare poi il lato prestazioni. Affidarsi a dei buoni pneumatici vuol dire anche trovare qual è la gomma più adatta alle proprie esigenze (per moto sportiva, per andare off road e così via). Infine da parte delle migliori marche produttrici di gomme stradali c’è anche una certa assistenza al cliente come la sostituzione di un prodotto difettoso, e molta assistenza commerciale e finanziaria con diversi sconti sull’acquisto e il montaggio delle gomme.

In definitiva, non vale la pena risparmiare poche decine di euro per acquistare delle gomme scadenti. Come ci conferma Oponeo, un negozio online di vendita pneumatici per motociclette e automobili (il suo sito, è raggiungibile a questo indirizzo https://www.oponeo.it), una delle cause maggiori nei tamponamenti è l’usura o la bassa qualità dei pneumatici montati sul mezzo in movimento.

Usura del battistrada

Il battistrada è ciò che indica l’usura generale della gomma ed è molto importante da tenere d’occhio. Un battistrada usurato infatti incide pesantemente sulle prestazioni del veicolo; trattandosi di una moto poi i rischi si fanno decisamente maggiori. A partire dall’aderenza: un battistrada usurato significa avere una minore aderenza sull’asfalto, con tutte le conseguenze che ne derivano. Sembrerà sempre di ‘guidare sull’olio’ e gli spazi di frenata si fanno sempre più lunghi. Specialmente in autostrada, questo è un pericolo da non sottovalutare in caso di frenate improvvise ad alte velocità. In caso di pioggia una minore aderenza comporta più facilmente il fenomeno dell’acquaplaning. Infine, in generale, diventa molto più difficile governare la moto, soprattutto in situazioni difficili come una curva stretta oppure evitare un ostacolo improvviso.
Insomma, è fondamentale controllare l’usura del battistrada per questa lunga serie di pericolo. Come si può fare? Ci sono tre modi:

– Il primo metodo, il più sicuro di tutti, è di acquistare un profondimetro. Si tratta di un piccolo utensile da inserire nel battistrada per determinarne l’altezza, che è venduto a prezzi contenuti da qualsiasi fornitore di articoli per moto e pezzi di ricambio.

– Il secondo metodo è messo a disposizione dalle case produttrici degli pneumatici. Sui lati della gomma sono presenti delle insenature più profonde rispetto al battistrada. All’interno delle insenature si trova l’indicatore di usura. Si tratta di un inserto in gomma alto 1,6mm. Se l’altezza del battistrada scende oltre quell’indicatore, allora ci si trova sotto il limite legale massimo stabilito dal codice stradale (appunto 1,6mm), pertanto quella gomma non è più adatta alla circolazione. L’indicatore di usura può essere accompagnato da un triangolo, da un numero oppure dal logo della casa produttrice.

– Il terzo metodo è invece il più veloce, ma anche il meno affidabile, cioè misurare l’usura del battistrada con una moneta. In questo caso dipende dal tipo di gomma montata, se invernale o estiva. Per le gomme invernali, più profonde, si deve usare una moneta da 2€. La moneta si infila nel battistrada e se il contorno d’argento della moneta è più alto dell’incavo della ruota, allora la ruota va cambiata. Per le gomme estive si utilizza la moneta da 1€: se si vedono ancora le stelle della moneta, allora si deve cambiare la gomma.

Seguendo questi tre semplici step, è possibile verificare da soli se il proprio penumatico è ancora ottimale per la guida o se è il caso di acquistarne uno nuovo. Nel caso si deve procedere ad un acquisto, è bene rivolgere la propria scelta ad un pneumatico di buona qualità.

 

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

luglio: 2018
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

INCENDI ANCHE A FINE OTTOBRE: 'SPONTANEI' OPPURE DOLOSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...