CORSO DI RAGIONERIA AL CFPA: IL CENTRO VALLE PREFERISCE LECCO?



INTROBIO – Non molto partecipato ma comunque interessante l’incontro di giovedi sera alla scuola media di Introbio, in cui il Cfp di Casargo e l’Istituto di Premana avevano invitato i genitori degli alunni di terza media alla presentazione del nuovo progetto riguardante un nuovo biennio AFM da tenersi all’Istituto Alberghiero.

AFM per inciso significa Ragioneria (Amministrazione Finanza e Marketing, ex Igea): alla domanda sul perché sia stato scelto proprio questo tipo di corso, uguale a quello che si tiene al Parini di Lecco, e non un corso di tipo più tecnico industriale (dove molti alunni valsassinesi vanno a studiare dopo le medie) la risposta è stata che è quello che è sembrato più flessibile, foriero di futuri aggiustamenti.

All’incontro erano presenti diversi sindaci, come Adriano Airoldi di Introbio, Mauro Artusi di Primaluna, Renato Busi di Parlasco, Elide Codega di Premana, oltre alla preside dell’Istituto Comprensivo di Premana e Bellano Maria Luisa Montagna, e alcuni suoi collaboratori, come il prof. De Gennaro, delegato al progetto.

La serata, preceduta da due diversi incontri tenutisi nei giorni scorsi a Casargo e a Bellano, è stata comunque un’occasione per spiegare i dettagli della “proposta formativa”, che partirà però solo se saranno raggiunti almeno una ventina di alunni iscritti alla prima classe, dopodiché si andrà in successione negli anni seguenti, fino alla quinta.

Certo, Casargo anche per la Valsassina è una sede periferica: difficile che ci sia “appeal” per gli alunni di Introbio o anche Primaluna, che preferiscono andare in città anche per le attrazioni extra scolastiche che essa offre: un giro per i bar o alla Meridiana o altro, un’occasione comunque per sentirsi più “cittadini” uscendo dalla Valle, argomento questo ricordato da alcuni partecipanti all’incontro.

Il progetto comunque offre un corso di tipo economico-amministrativo (materie di indirizzo Economia Aziendale, Matematica, Diritto ed Economia Politica, Lingue straniere e Italiano) con un accenno al settore turistico, con 29 ore di lezioni settimanali, due o tre rientri al pomeriggio, con una pausa per la mensa, offerta dall’Istituto Alberghiero, e quindi certamente di qualità, e un doposcuola previsto ancora in due o tre pomeriggi per svolgere insieme i compiti assegnati.

Punto debole sono naturalmente la già detta perifericità di Casargo (altra cosa se la scuola fosse dislocata in Centro Valle, come si pensava una ventina di anni fa quando si parlava di biennio unico delle superiori, e cioé a Introbio o dintorni) e la scarsità delle linee di trasporto presenti: si conta sulle linee ordinarie della Sab, anche se si pensa a un qualche potenziamento con l’aiuto della Provincia di Lecco.

Le strutture del CFP di casargo sono inoltre disponibili anche per attività di tipo ricreativo, sportivo o teatrale. Vedremo se il progetto avrà successo, coinvolgendo gli alunni del Centro Valle o anche, come la preside Montagna spera, addirittura di Bellano e del Lago.

Enrico Baroncelli

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

METEO Valsassina




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

FONDO DI SOLIDARIETÀ IMU, COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...