CHE NOTTE LA NOTTE DI NATALE A PRIMALUNA. IL CENTRO SI RIEMPIE DI PERSONAGGI MA ALTRO CHE PRESEPE: FUGA DI GAS E ALLARME GENERALE



PRIMALUNA – Una storia di qualche giorno fa ma così “densa” e particolare che vale la pena riportarla, anche se risalente a dicembre. Per la precisione alla notte di Natale, tra il 24 e il 25.

  La zona dell’allarme, in pieno centro

Siamo nel centro di Primaluna, intorno alle 23. Una signora sta facendo fare la passeggiatina al cane quando in via Roma, a pochi passi dalla chiesa, sente un fortissimo odore di gas – e naturalmente si allarma. Rientra in casa, parla coi parenti e a quel punto si torna davanti a quell’abitazione dalla quale giunge la forte e inconfondibile puzza.

Scatta la chiamata all’ACEL, che per fortuna ha un servizio di emergenza aperto 24 ore su 24; i tecnici arrivano sul posto e confermano che si tratta proprio di una fuga. E i loro strumenti sono così raffinati da poter comprendere che il gas in questione proviene da una bombola.
La tensione sale.

Vengono allora coinvolti i Vigili del Fuoco, che a loro volta raggiungono il Centro Valsassina. Intanto è passata la fatidica mezzanotte ma mentre si festeggia la nascita del bambinello, Primaluna vive ore di autentica paura.

Si mobilitano alcune figure-chiave ed entrano in scena in successione il parroco e il vigile. Anzi: l’ex vigile dato che dopo il pensionamento di Mauro Pozzoli il paese è privo di un agente di Polizia Locale. Ma l’ex per fortuna è persona disponibile e non si scompone alla chiamata telefonica di don Marco Mauri, nel cuore della notte. Per entrare nella casa in questione  (nessuno risponde al campanello) serve un’autorizzazione e ci si mette a caccia degli amministratori comunali, ma il sindaco è in ferie fuori regione e anche il suo vice non è reperibile.

Risultati immagini per carabinieri notteLa via centrale intanto si popola. E vi giungono pure i Carabinieri di Casargo, allertati di primissima mattina. Ancora nessuna risposta da dentro, si decide a quel punto di entrare nello stabile, dal quale continua a uscire il forte odore di gas. Porta aperta, tv accesa. Però non c’è nessuno. Proprio in quei momenti, la pattuglia dell’Arma viene avvisata di un furto a Ballabio e parte di gran carriera, lasciando ai Vigili del Fuoco (autorizzati in casi come questi) l’incarico di agire all’interno dell’abitazione.

Archivio VN

La bombola che perde è nello scantinato ed è collegata in modo rudimentale ad un secondo contenitore. La situazione si rivela quindi rischiosissima: un’eventuale esplosione poteva produrre danni enormi, pur se la casa a due piani in quel momento era vuota. Gravi i pericoli per gli edifici vicini, diversi dei quali erano invece “popolati” proprio per via delle feste di fine anno.

I Vigili del Fuoco mettono in sicurezza impianti e abitazione, lasciando poi un avviso al proprietario dell’appartamento – che ritroverà le bombole fuori dal famoso scantinato, vuote.

Un allarme che ha fatto parlare tutto il paese e ha tenuto a lungo in ansia, nel bel mezzo della notte santa. Che si sarebbe potuta trasformare in una mattinata tragica.

RedCro

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031