DIMESSO DAL ‘MANZONI’ IL 57ENNE COLPITO AL VOLTO NELLA LITE A MARGNO



LECCO – È stato dimesso senza ulteriori conseguenze il 57enne rimasto ferito sabato sera in via al Tennis a Margno, al termine di un violento diverbio culminato nel pugno al volto sferratogli dal suo rivale. I due avrebbero litigato mentre almeno uno era (pare) alticcio, venendo alle mani. Ad avere la peggio il dipendente di un Comune del Centro Valle, residente a Margno ma di origini milanesi, che è stato soccorso dall’ambulanza della Croce Rossa di Premana, quindi trasportato per controlli al Pronto Soccorso dell’ospedale di Lecco.

Sul posto anche i carabinieri giunti dal capoluogo per chiarire cause e dinamica della rissa, che potrebbe avere ripercussioni sul piano legale. “Se si tratta della persona che penso – afferma il sindaco del paese in cui presta opera il 57enne, con una borsa lavoro della Provincia – devo dire che sta facendo molto bene, da tempo; è sempre disponibile con tutti e si comporta al meglio. Mi auguro che si possa riprendere perfettamente”.

In prima battuta era stata forte la preoccupazione per le condizioni dell’uomo, rimasto a terra dopo il pugno. Si era addirittura tenuto per la sua vita, poi il ferito si era ripreso e dopo le prime cure accompagnato al ‘Manzoni’ in codice giallo. Una volta medicato e sciolta la prognosi, è stato dimesso e ha potuto fare ritorno in Alta Valle.

LA NOTIZIA SABATO SU VN:

ULTIM’ORA/PUGNO IN FACCIA A MARGNO, FERITO UN 57ENNE




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PRIMAVERA ANTICIPATA

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO