ADUNATA DEGLI ALPINI: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE. PARCHEGGI, PERCORSI, CURIOSITÀ E IL DECALOGO DEL BUON COMPORTAMENTO



MILANO – Il capoluogo lombardo è pronto ad ospitare il mezzo milione di persone, tra alpini e simpatizzanti, che da venerdì 10 a domenica 12 maggio parteciperanno alla 92ª Adunata nazionale dell’Associazione nazionale alpini, che coincide col centenario della fondazione del Corpo, nato nel 1919 al termine della Prima Guerra Mondiale proprio a Milano. Tre giorni di feste per le penne nere dell’Ana culminanti con la sfilata della domenica.

IL LOGO

Il logo grafico, realizzato da Caterina Gasperi, raffigura la scritta “MI19” richiama le guglie del Duomo, simbolo per eccellenza della città; al centro la penna alpina con la nappina blu che risalta tra i colori della nostra Bandiera.

TRASPORTI: ATM e TRENORD

Per agevolare gli spostamenti è stato predisposto un servizio straordinario dei mezzi pubblici. Venerdì e sabato le linee della metropolitana resteranno in servizio fino alle 2; domenica 12 maggio tutte le linee saranno potenziate con treni aggiuntivi. Prolungate anche le linee notturne degli autobus. Tram, bus e filobus potranno subire deviazioni e rallentamenti. Informazioni dettagliate sul sito di Atm.

Trenord propone un biglietto speciale a 10 euro che consentirà di viaggiare in treno e sui mezzi urbani di Atm per tutte le tre giornate. Pensato anche un piano straordinario di potenziamento delle composizioni, aggiungendo oltre 130mila posti a 390 corse, per un totale di 300mila sedili a disposizione dei viaggiatori nel weekend per raggiungere Milano.
Il biglietto è in vendita nelle biglietterie e le emettitrici automatiche Trenord.
Trenord ha prodotto in tiratura limitata una tessera elettronica dedicata all’Adunata su cui sarà possibile caricare il biglietto speciale. Tutti i dettagli sul sito Trenord.

PARCHEGGI

Per tutti i tipi di veicoli si consiglia l’utilizzo dei parcheggi a pagamento in corrispondenza delle stazioni delle linee metropolitane o degli altri mezzi pubblici di superficie gestiti da Atm.

VIABILITÀ e AREA C

Dalle 7 alle 21 di domenica all’interno di Area C – Cerchia dei Bastioni potranno circolare soltanto i veicoli dei residenti all’interno della Ztl, diretti alle proprietà private o alle aree di sosta fruibili con pass residenti e i veicoli al servizio delle persone con disabilità con ridotte capacità motorie muniti di contrassegno.
I passi carrai degli edifici che si trovano lungo il percorso della sfilata conclusiva della manifestazione non potranno essere utilizzati in uscita né in entrata durante lo svolgimento del corteo.
È previsto inoltre il divieto di sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli dalla mezzanotte dell’11 maggio alle 7 del 13 maggio nei tratti di strada interessati dagli eventi programmati: via delle Ore, via Pecorari, via Rastrelli, piazza Diaz, via Baracchini, largo Schuster, via Gonzaga, via Palazzo Reale (lato civici dispari da largo Schuster a via Larga), via San Clemente (da via Larga a via delle Ore); divieto di sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli in via Silvio Pellico dalle 7 alle 22 del 12 maggio.
Per informare i milanesi dei volontari stanno distribuendo degli avvisi in merito. Inoltre saranno installati ottocento segnali provvisori di divieto di sosta e per facilitare la chiusura di alcune vie verranno disposti circa quattromila metri lineari di transenne mobili.

LA SFILATA

Partenza alle 9 di domenica, il percorso si snoderà su corso Venezia, piazza San Babila, corso Matteotti, piazza Meda, via San Paolo, corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo, via Orefici, piazza Cordusio, via Dante. Si scioglierà in Largo Cairoli e nei due bracci di Foro Bonaparte.
Il pubblico potrà assistervi dai lati del percorso, dove per l’occasione sarà vietata la sosta a tutti i veicoli dalle 00.00 di domenica alle 7 di lunedì.

AREE ATTREZZATE

In piazza del Cannone, all’interno di parco Sempione, verrà allestita la Cittadella degli Alpini.
Le aree verdi di via San Romanello e di via Cardellino e le aree parcheggio di via Novara e via Tesio sono state messe a disposizione del Comitato organizzatore dell’Adunata, che ha provveduto ad attrezzarli con i servizi necessari, per l’accoglienza degli Alpini che pernotteranno in città con tende e camper. Stessa funzione avranno gli ex scali ferroviari Farini e Romana.
I volontari del Servizio d’Ordine degli Alpini saranno ospitati negli spazi della Fabbrica del Vapore. Previsto anche l’uso di altri spazi demaniali dello Stato, tra i quali le caserme XXIV maggio e Montello per gli alloggi del personale militare e di volontari di Protezione civile, veterinari e sanitari, cinofili e muli dell’Associazione Nazionale Alpini.
Per tutte le aree accoglienza AMSA ha potenziato i servizi di raccolta rifiuti.

MUSEI

I musei civici resteranno regolarmente aperti. Per ragioni di viabilità e di sicurezza, nella giornata di domenica 12 maggio le mostre presenti a Palazzo Reale rimarranno chiuse al pubblico. Sarà garantito l’accesso solo alle visite prenotate.
Domenica 12 maggio, Duomo, Area Archeologica, Terrazze, Grande Museo del Duomo e Biglietteria saranno chiuse. L’accesso al Duomo sarà possibile esclusivamente per l’area riservata alla preghiera cristiana e per la partecipazione alle celebrazioni eucaristiche. Maggiori info sul sito del Duomo.

SICUREZZA e PROTEZIONE CIVILE

Il Comune di Milano ha predisposto l’attivazione del Piano di protezione civile, del Centro Operativo Comunale e delle organizzazioni di protezione civile iscritte nell’elenco nazionale del volontariato di protezione civile. A partire dalla mattina di venerdì 10 sarà attivo anche il ‘Centro monitoraggio evento’ nella centrale operativa interforze di via Drago, dove saranno presenti rappresentanti di tutte le forze dell’ordine: Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Protezione Civile, Amsa e Atm.
Nei tre giorni saranno in servizio complessivamente 520 tra uomini e donne della Protezione civile (sia funzionari che volontari) in collaborazione con Città metropolitana e Regione Lombardia.
In seguito ad alcune spiacevoli segnalazioni, il Coa-Comitato Organizzatore Adunata, unitamente all’Ana-Associazione Nazionale Alpini, ha informato cittadinanza e titolari di esercizio di Milano che nessuno è in alcun modo autorizzato a chiedere loro contributi in denaro a sostegno dell’Adunata del Centenario, in programma in città dal 10 al 12 maggio prossimi.

TRUFFE

Chiunque avanzi richieste economiche di qualsiasi genere, non solo opera un grave illecito ma tradisce contemporaneamente lo spirito Alpino, che non contempla in alcun modo lo scopo di lucro.
Si invita quindi a diffidare di chiunque millanti di rappresentare gli Alpini e chieda denaro, anche in cambio della locandina dell’Adunata (distribuita gratuitamente dai volontari) o, peggio ancora, del Tricolore.

BUON COMPORTAMENTO

Comportamenti violenti, ubriachezza e rispetto delle donne sono gli aspetti da condannare al centro del decalogo diramato dall’Ana. Dieci comandamenti che l’Associazione nazionale alpini ha rimarcato per evitare i fatti deprecabili che hanno gettato cattiva luce sulle scorse Adunate.
Oltre a salutare il labaro, rispettare il cappello con la penna e non muoversi come un gregge, ecco che il comitato organizzatore condanna “l’alzare il gomito” in quanto “l’ubriachezza è uno dei vizi peggiori dell’uomo”, guai anche a “urla, canti sguaiati, trombette e rombi di motore fino alle prime luci dell’alba. Sono manifestazioni di pura stupidità, non di alpinità” e non ultimo si chiede “rispetto per il gentil sesso: il comportarsi male con loro, unito a sguaiataggini varie, trasforma l’adunata in un baccanale“. Ne ha ampiamente scritto ieri Il Post.

Vediamo insieme cosa suggerisce l’A.N.A.

Decalogo dell’Adunata

1. Il Labaro che si fregia di 216 medaglie delle quali 209 al Valor Militare, 4 al Valor Civile, 1 al Merito Civile, 1 medaglia d’oro della C.R.I. e una di Benemerenza della Protezione Civile, deve essere salutato da tutti, come devono essere salutati i gonfaloni dei comuni ed i vessilli quando sono decorati di Medaglia d’Oro al V.M.

2. Nel corso della sfilata il saluto al Labaro, che si trova in prossimità della tribuna d’onore e alle autorità presenti sulla tribuna stessa deve essere reso solo dal presidente di sezione, mentre per tutti gli altri il saluto si rende con ‘l’attenti a…’.

3. Durante la sfilata, va tenuto il passo scandito dalle fanfare, altrimenti si assiste a un trasferimento tipo gregge che non onora la Sezione.

4. Si conduca una campagna senza quartiere contro i trabiccoli: non significano nulla, danno solo fastidio al prossimo, quando non vanno contro le norme del codice della strada dal quale nessuno è esentato.

5. Si convincano i propri associati che i comportamenti violenti non devono in alcun modo entrare nella nostra Associazione. Portare il cappello alpino non autorizza alcuno a sentirsi superiore agli altri, anzi! Chi si dovesse macchiare di questa colpa dovrà essere subito espulso dalla Sezione.

6. Uno degli spettacoli più rivoltanti è offerto da quanti alzano il gomito. L’ubriachezza è uno dei vizi peggiori dell’uomo: degrada e svilisce l’individuo compromettendone la dignità personale. Occorre condurre un’assidua campagna per convincere i riottosi che il bere in eccesso non ha mai reso l’alpino più alpino.

7. Rispetto e cura per i cappelli alpini: sia fatto togliere ogni ammennicolo che li rende ridicoli cenci. Non si esiti a sequestrarli, almeno nei giorni dell’adunata.

8. Rispetto per il sonno altrui: non si capisce perché le notti, soprattutto di sabato, molti si sentano autorizzati a infastidire il prossimo con urla, canti sguaiati, trombette e rombi di motore fino alle prime luci dell’alba. Sono manifestazioni di pura stupidità, non di alpinità.

9. Rispetto per il gentil sesso: il comportarsi male con loro, unito a sguaiataggini varie, trasforma l’adunata in un baccanale.

10. Rispetto per l’autorità costituita e per il Servizio d’ordine: opporre resistenza ai pubblici ufficiali o, peggio, mancar loro di rispetto è azione da non alpini.

 

 

Tags: , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO