INTROBIO, SCOPPIA IL CASO DELLA PROPAGANDA ELETTORALE DI AIROLDI. POLEMICHE ANCHE SULLO STRAVOLGIMENTO DELLE REGOLE DELLA BIBLIOTECA



INTROBIO – Consiglio comunale agitato fin dall’inizio quello di giovedì sera a Introbio dove l’opposizione ha votato subito contro l’approvazione del punto 9 dei verbali della seduta del 30 aprile 2019 (l’ultima dell’Airoldi1).

Voto sfavorevole poichè, ha evidenziato la capogruppo di minoranza Patrizia Valsecchi, “Nella verbalizzazione è stato omesso che il sindaco Adriano Airoldi comunica la sua ricandidatura per le elezioni del 26 maggio 2019 in violazione all’art. 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28 “Disposizione per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”.

In pratica, Airoldi ha violato la ‘par condicio’ annunciando in consiglio la sua candidatura alle successive elezioni (vedi nostro articolo dello scorso 1 maggio).

Un voto negativo, quello dell’opposizione di ieri, che il sindaco non ha preso al meglio, commentando con un eloquente “cominciamo bene, ecco il benvenuto…“.

Altro fronte polemico, lo stravolgimento del regolamento della Biblioteca – che potrebbe portare alla nomina di un nuovo presidente gradito alla maggioranza (si fa già un nome vicino alla lista di Airoldi alternativo a quello dell’attuale guida Marco Sampietro). Cosa cambia con la proposta passata con il voto sfavorevole dell’opposizione? Viene cancellata una componente storicamente presente nella Commissione Biblioteca (gli “utenti“, due voti accanto ai due concessi alla minoranza e ai 4 della maggioranza). In questo modo, il ‘governo’ del paese evita rischi nella nomina del nuovo presidente, “blindandone” l’elezione.

“Prendiamo atto delle modifiche apportate al regolamento della Biblioteca G. Arrigoni – si legge nella dichiarazione di voto del gruppo di minoranza -, avendole confrontate con i vari regolamenti delle Biblioteche legate al Sistema Bibliotecario del Territorio Lecchese, le riteniamo frutto di una strategia e soprattutto lesive della figura dell’utente, avendo estromesso gli utenti stessi dalla possibilità di far parte della Commissione Biblioteca. Ricordiamo al Signor Sindaco quanto, nello scorso quinquennio, i 2 utenti presenti in Commissione siano stati fonte di numerose proposte e molto attivi nella organizzazione dei molteplici eventi culturali realizzati, siano esse state mostre o conferenze. Rileviamo inoltre che nel Regolamento che si vuole andare ad approvare viene dato un potere discrezionale eccessivo alla figura del Presidente contro ogni buona regola di democrazia. Per concludere e giustificare ulteriormente il nostro voto sfavorevole alle suddette modifiche, ricordiamo inoltre che oggi è il sessantesimo giorno dalle elezioni, termine massimo entro il quale andava costituita la nuova Commissione e che la precedente Commissione Biblioteca, presieduta dal Prof. Marco Sampietro, è ancora in carica e non è stata finora mai informata di tutto ciò che dal 27 maggio è stato programmato. Tutto ciò risulta ai nostri occhi alquanto insolito perché la prassi vuole che prima si costituisca la Commissione Biblioteca e poi si proceda alla programmazione”.

Si è parlato poi dell’assestamento di bilancio, a partire dai 151mila euro “girati” a fondo svalutazione crediti (per cercare di avere una riserva in caso di mancati incassi). Il contributo della “Buona scuola” (4.750 euro) quest’anno andrà all’asilo introbiese.

Maggiori entrate derivano per 88.100 euro dall’aumentato dividendo di Lario Reti Holding, inoltre per 204mila euro grazie ai contributi arretrati della Provincia per le acque minerali captate nel territorio di Introbio (fondi questi ultimi che andranno impiegati per la regimazione dei corsi d’acqua locali). Qualche minore entrata di cui il Comune deve farsi carico, in particolare nell’ambito dell’assistenza sociale; maggiori spese riguardano l’Ufficio Tecnico – comprsi i 5mila euro per il nuovo Suap “assorbito” in Comunità Montana.

 

LEGGI ANCHE (SULLA VIOLAZIONE DELLA PAR CONDICIO):

INTROBIO, FINALE AMARO PER AIROLDI: SINDACO COSTRETTO A CANCELLARE LA DISCUSSIONE SU UNO SPINOSO DEBITO FUORI BILANCIO

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, CHE FINE HA FATTO ?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO