TUTTA LA LOMBARDIA “ZONA ROSSA”: SUBITO CHIUSE LE STAZIONI SCIISTICHE



MILANO – Tra i primi provvedimenti della “bozza” che decreta l’intera Lombardia quale “zona rossa” vi è la chiusura di tutti gli impianti di risalita collegati alle stazioni sciistiche della Lombardia e in generale delle aree interessate dal provvedimento. Stop dunque alle nostre funivie, da Bobbio ad Artavaggio e Betulle. Le nuove disposizioni sono valide da oggi 8 marzo e fino al 3 aprile.

Nella Lombardia e nelle 14 province coinvolte da questa decisione non ancora dettagliata precisamente, i locali pubblici come ristoranti e bar potranno rimanere aperti dalle 6 alle 18 (ma solo garantendo un metro di distanza tra i clienti). Supermercati aperti ma solo da lunedì a venerdì.

Oltre all’intera regione lombarda, le altre provincie dichiarate “zona rossa” sono quelle di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Vercelli, Novara, Verbano Cusio Ossola e Alessandria.

> La bozza del DPCM “ZONA ROSSA”

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO CONTRO IL COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO