DIARIO DALLA ‘QUARANTENA’/IL TENNIS CON LE PALLINE DISTANZIATE



Il mio amico milanese, che qui chiamerò Mario, è il prototipo dello sportivo senza freni. La sua è quasi una patologia (averne…), associata all’utilizzo – ovviamente pre-Covid – della casa in Centro valle: bici e tennis in primo luogo, ma poi qualunque occasione è buona per muoversi, competere, divertirsi e giocare. Se stai a Milano in settimana, chiuso in ufficio o a fare smartworking in casa, è normale che poi il week end (magari lungo) lo DEVI trascorrere in montagna.

Il problema di Mario è (era) il maledetto lockdown e adesso, per la cosiddetta Fase-2, lo sportivone è in fibrillazione. Chi lo tiene più? Solo la lettura quotidiana di VN e la drammatica, disilludente scoperta dei divieti sparsi, che gli impediscono di salire via SS36 fino a Ballabio e poi dritto al suo amato sport in Valsassina, via seconda casa.

Eppure di congiunti e necessità di verificare le condizioni dell’immobile ne avrebbe eccome.

Era già certo di potersi appropinquare ai campi da tennis e agli sterrati da percorrere in bici, aveva perfino studiato una geniale strategia per il “distanziamento sportivo” nella disciplina in cui – già con una rete a dividerlo dall’avversario – l’unico rischio di contaminazione starebbe nel contatto manuale con la pallina da tennis. “Numeri 1 sulle mie, 2 su quelle dell’altro tennista in campo!” (genio proprio, ndr). 

Ma, almeno per adesso, niente da fare: accanto alla stizza di molti valsassinesi che specie via social si accaniscono contro gli ‘invaders’, a lato delle complesse normative nazionali e regionali adesso ci si mettono di mezzo pure i sindaci, con ulteriori chiusure e limitazioni. Sono gli stessi che tengono aperto un pezzo della ciclabile e chiuso un altro – per dire.

Ma Mario è uno sportivo vero e sa accettare la ‘sconfitta’. Morde il freno, olia la bici e “si fa” di Supertennis alla tv, però sa che prima o poi piste sentieri e campi della Valle torneranno aperti anche per quelli come lui. L’apartheid da Coronavirus – e burocrati – finirà presto, spera, e tutto o quasi tornerà come prima.

#celafaremo(agiocareunset)

A. T.

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO