PREMANA, DA SOGNO A REALTÀ? IN FUORISTRADA A BARCONCELLI E IN BICICLETTA TRA I “VIGNETI D’ALPEGGIO”



PREMANA – L’agognato sogno dei proprietari delle seconde case sull’alpeggio di Barconcelli si sta per avverare: poter salire e raggiungere le dimore di vacanza con i veicoli motorizzati. È stato approvato il progetto esecutivo della strada “agrosilvopastorale per Alpe Barconcelli ramale Alpe Forni Alpe Barconcelli” redatto da un agronomo forestale di Trento, con investimento previsto di 337mila euro. La giunta comunale del paese delle lame è intenta a scegliere la ditta che proporrà la migliore offerta economica per aggiudicarsi l’appalto per la realizzazione del tanto atteso collegamento.

Il progetto è sostenuto con il contributo regionale ottenuto tramite il bando “Lombardia to stay” per la realizzazione di un sentiero escursionistico per Alpe Barconcelli e l’Alpe Artino assegnato per 260.580 euro,mentre la rimanente somma sarà coperta con lo stanziamento di risorse interne che i contribuenti premanesi saranno chiamati a soddisfare nei prossimi anni.

L’intervento si inquadra in un più vasto progetto supportato da consiglieri ben ascoltati nei corridoi degli uffici regionali, chiamati a proporre idee e proposte per gli interventi a sostegno dello sviluppo turistico-ricreativo, zootecnico, agronomico dell’ampio e incontaminato territorio alla sommità della Valvarrone. Il programma, per la realizzazione della strada agro-silvo-pastorale, si associa ad un altro provvedimento sovracomunale ideato per istituire nuovi accessi turistici al versante ad alto valore naturalistico, modellato nel tempo dai fruitori dei rinomati pascoli estivi in quota.

È già in fase avanzata l’intervento del programma: “in bici tra lago e monti mirato alla realizzazione di itinerari per la fruizione turistica e ciclopedonale del territorio, per un investimento complessivo di 1.200.000 euro fra cui è prevista, nel Comune di Premana, la realizzazione di un collegamento che risalendo la Valle dei Forni passando tra alpeggi e malghe (Gebbio, Forni, Casarsa, Vegessa) fino all’ Alpe Artino per raggiungere il “Lago degli Asini” e successivamente al “Bocc dol ratt” sulla costa che separa la Valvarrone dalla Val Biandino, a quasi 2.000 metri di altitudine. Progetto che rischia però di subire dei rallentamenti nella esecuzione in quanto gli amministratori alla guida del paese montano inspiegabilmente hanno richiesto una modifica del percorso, perché ritenuto “una vasta area molto acclive con significative pendenze” e ne hanno quindi proposto la revisione.

Gli amanti della montagna e fruitori delle bellezze ambientali e paesaggistiche del luogo temono che questi ripetuti interventi di modifica morfologica e idrogeologica dei terreni comunali possano compromettere seriamente l’incontaminato versante. La preoccupazione sorge in considerazione alla sottolineatura espressa nei progetti che riconducono a un “forte coinvolgimento ed interesse anche da parte dei privati” a cui non sfuggirà l’opportunità speculativa che si presenterà nel recupero dei fabbricati rurali presenti in zona.

Le perplessità aumentano quando si leggono le intenzioni future riportate così nel programma di sviluppo: “salvaguardia dell’attività agronomica per migliorare l’accesso ai fondi privati che passano attraverso un rilancio di un progetto mirato al recupero di una delle poche aree vitivinicole della intera Comunità Montana, nonché finalità selvicolturale e antincendio atte a facilitare l’accesso ai boschi sia pubblici ma anche quelli circostanti di proprietà privata… e migliorare la stabilità del soprassuoli attualmente destrutturati da passati forti incendi”.

Nuova e senza alcun dubbio originale l’idea di trasformare terreni adibiti a pascoli alpini in floridi vigneti autoctoni, con l’auspicata finalità di contribuire ad accrescere l’economia locale. L’incremento delle presenze e l’attrattività turistico-ricreativa del territorio certamente né beneficeranno, potendo vivere l’emozione di “tuffarsi” in un avveniristico sentiero del vino che si snoderà tra rigogliosi e ben curati filari d’altura.

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO