LETTERA/MOTO SUI SENTIERI IN ALTA VALLE. ‘AUTORIZZATE? CHI RIPARA I DANNI?’



Gent.ma Redazione di Valsassinanews buongiorno,  desideravo metterVi a conoscenza di una situazione estremamente pericolosa che si è verificata la scorsa domenica mattina, 6 Settembre 2020, verso le ore 9:30-10:30 sui sentieri che stavo percorrendo tra Taceno, Margno e Vendrogno e il tratto tra il Cimitero di Taceno, lo Zucco e gli stessi sentieri su indicati.

Premessa, sono 45 anni che frequento i sentieri della Valsassina, sia passeggiando, sia facendo trail e conosco abbastanza bene le zone, ma non mi sono mai trovato di fronte ad una serie di moto trial in gara o che correvano a velocità sostenuta, senza alcuna segnalazione o cartello che limitasse il passaggio, allertando del pericolo, di persone, come è successo domenica.

Ero in passeggiata con il mio husky, regolarmente tenuto al guinzaglio, quando mi sono visto arrivare a velocità sostenuta, prima due moto trial che mi hanno scartato per un soffio, seguita da una terza, sopraggiunta dopo qualche secondo e che andava ad una velocità ancora maggiore e mi ha scartato di un pelo. Ora nessuno si è fermato e nemmeno chiesto scusa, ma i piloti hanno proseguito la corsa indisturbati. Fin qui tutto bene.

A quel punto mi sono accorto di alcuni pezzetti di nastro pubblicitario con scritto “Honda” che pendevano di tanto in tanto da alberi.

Pensavo di non essermi accorto di qualche cartello, e proseguendo per rientrare a Taceno, non ho trovato assolutamente nulla, a parte altre moto trial, senza alcuna staffetta che viaggiavano a velocità sui sentieri indicati.

Ora, al di là del pericolo corso, della poca educazione dei piloti, della mancanza di segnaletica preventiva, mi chiedo, ma chi sistema poi i sentieri e i passaggi dei danni provocati dai mezzi? Vi prego di ripercorrere i sentieri indicati, che sono di interesse storico e culturale per la Valsassina e vedrete che ci sono porzioni importanti degli stessi, ormai distrutti sia dal tempo e dalle intemperie, ma soprattutto dal passaggio di queste moto che creano danni importanti e che nessuno poi sistema. Queste moto sono transitate su ponti di legno che permettono il passaggio su torrentini e vallette che sono davvero messi male, ora chi garantirà la sicurezza di tali attraversamenti?

Ultimo appunto, mi sono accorto del primo passaggio del gruppo di tre moto, semplicemente perché, davanti a noi, erano fuggiti dei caprioli spaventati, mi domando, se i nostri boschi sono fatti per accogliere tali manifestazioni e se non sarebbe più opportuno approcciare i sentieri della valle per accogliere un turismo diverso e più orientato alla natura meravigliosa che avete.

Grazie e scusate lo sfogo.

Lettera firmata

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2020
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930