SERIE A 2020/2021: CONOSCIAMO GLI IMPIANTI DI GIOCO



Archiviate le brevi vacanze estive, anche per il mondo del calcio è ora di ricominciare. La 119a edizione della Serie A di quest’anno vede impegnate 20 squadre fra cui il gradito esordio dello Spezia, alla sua prima apparizione nel massimo campionato italiano di calcio. Facciamo conoscenza con gli impianti di gioco protagonisti di questa stagione calcistica.

Lo Spezia giocherà a Cesena aspettando i lavori del Picco

Dopo l’estenuante stagione 2019/2020, che ha visto i campionati iniziare ad agosto del 2019 e terminare nell’agosto di quest’anno, la Serie A riparte con una new entry: lo Spezia. La squadra ligure giocherà per la prima volta nella sua storia in Serie A e per le gare casalinghe ha ufficialmente comunicato come impianto di gioco lo stadio Dino Manuzzi di Cesena, struttura da 20 mila posti a sedere, in attesa dei lavori di ammodernamento del Picco. L’Emilia-Romagna aggiunge quindi un ulteriore stadio agli altri già presenti: il Renato Dall’Ara, casa del Bologna, l’Ennio Tardini dove gioca il Parma, il Mapei Stadium di Reggio Emilia dove giocano i neroverdi del Sassuolo e appunto il Manuzzi, “in prestito” allo Spezia. Le altre due neo promosse Benevento e Crotone giocheranno nelle loro strutture storiche, il Ciro Vigorito e l’Ezio Scida. Per ciò che concerne le squadre di metà classifica l’Hellas Verona giocherà nell’eterno Bentegodi, il Torino nello Stadio Olimpico Grande Torino, Sampdoria e Genova nella struttura più “inglese” esistente in Italia, il Luigi Ferraris.

Impianti vetusti per club di profilo internazionale

Un’analisi condotta dal team di lavoro della Serie A ha messo in luce l’arretratezza degli impianti di Serie A e ciò è molto più palese quando i nostri club più prestigiosi sono impegnati in competizioni internazionali quali Champions ed Europa League. Tale esame ha dimostrato che la forza degli investimenti nei campionati esteri per ciò che concerne l’ammodernamento degli stadi è di gran lunga superiore a quella italiana: la sola Premier League ha investito quasi cinque miliardi di euro dal 2000 a oggi, mentre Liga, Bundesliga e Ligue 1 hanno affrontato uscite pari a due miliardi di euro in tema stadi. San Siro, Olimpico di Roma, che sarà protagonista di Euro 2021 e San Paolo di Napoli non sono impianti all’altezza della fama e delle competizioni dei club che vi giocano: l’Inter, l’Atalanta e il Napoli in particolare hanno partecipato alla Champions con strutture di gioco non adatte al torneo. L’unica squadra ad avere un impianto adeguato è la Juventus, che forte del suo Allianz Stadium con impianto riscaldato è anche quest’anno fra le favorite per la vittoria finale secondo le scommesse calcio al 15 settembre, con una quota di 1,90.

Commisso si batte per la nuova casa della Fiorentina

La questione stadio di proprietà è un argomento che ha toccato un po’ tutti i club italiani. Nella nostra nazione sono infatti soltanto cinque le società che possono contare su un impianto proprio, di cui solo tre in Serie A. Le uniche squadre a possedere un impianto sportivo sono Atalanta, con il suo Gewiss Stadium, la Juventus e l’Udinese dei Pozzo con la Dacia Arena. Altri due casi che vedono le società orgogliosamente proprietarie delle proprie strutture sportive sono quelli della Reggiana Calcio e del Frosinone, troppo poco per una nazione in cui il calcio è lo sport nazionale e attorno cui girano interessi e passioni importanti. Fra i presidenti più agguerriti per l’ottenimento dello stadio di proprietà c’è sicuramente Rocco Commisso della Fiorentina, che vorrebbe regalare alla squadra “viola” uno stadio tutto suo al posto del Franchi e gli fa compagnia l’imprenditore Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, che sogna per l’isola uno stadio da 30 mila posti a sedere.

Le “notti magiche” degli anni ‘90 sono ormai passate da tempo, ma molti degli impianti protagonisti del campionato di Serie A e Champions sono frutto di quel Mondiale e non sono mai stati rinnovati. Sarebbe effettivamente il momento per rifare il “look” a questi stadi che accolgono pubblico e professionisti da oltre 30 anni e imparare da altre leghe vicine, in cui le società riescono a fare dello stadio di calcio una vera e propria azienda.




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO CONTRO IL COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2020
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930