ALTA VALLE, QUARTA ELEMENTARE IN DAD. I GENITORI SCELGONO L’ISOLAMENTO CAUTELATIVO PER TUTTA LA FAMIGLIA



ALTA VALSASSINA – La classe quarta della scuola primaria di Casargo è in isolamento cautelativo fino al 19 febbraio e così alcune famiglie di Crandola e Margno hanno deciso di fare “auto quarantena”, isolarsi anche se i loro figli non certificati come positivi. Il tampone infatti è previsto solo in caso di soggetti che presentino dei sintomi.


“I bambini questa volta stanno vivendo la Dad in modo diverso rispetto alla primavera del 2020, forse sono già abituati – racconta Morena Fazzini, mamma di un bimbo di quarta elementare – Ci sono 16 alunni in classe e sono divisi in due gruppi, si alternano a seguire le lezioni. La decisione dell’auto quarantena è stata presa per tutelare tutti. È dura non potere vedere il resto dei familiari o gli amici, ma non sapendo se tra noi c’è qualche asintomatico preferiamo non correre rischi”.

“I miei figli sono molto autonomi nella Dad – aggiunge un’altra mamma -, seguono le lezioni e interagiscono con i compagni. Le maestre sono molto preparate e affrontano la situazione senza farla pesare ai bimbi. Io ho anche una figlia che frequenta la scuola materna e ho deciso di non mandarla in questi giorni, proprio per evitare possibili contagi, anche se questi sarebbero ‘contatti da contatti’ e quindi non c’è obbligo di isolamento”.

“Dovremmo imparare dai bambini – prosegue la mamma – per adattamento alle situazioni e rispetto delle regole. Sono convinta che in questo momento dobbiamo pensare che il bene di uno è il bene di tutti, non siamo più individui singoli ma facciamo parte di una comunità e insieme ne usciremo”.

“Io sono una mamma single che ha un’attività in proprio – spiega Laly Caverio – Quando la dirigenza scolastica mi ha comunicato che la classe di mio figlio sarebbe stata in quarantena ho deciso di chiudere il negozio e oggi mi sono sottoposta al tampone che ha dato esito negativo, da questo pomeriggio posso riaprire e ricevere le mie clienti. Devo ringraziare gli amici che mi hanno aiutata in questo autoisolamento, mi portavano la spesa e quello di cui avevo bisogno, anche il Comune di Crandola, nella figura del sindaco Matteo Manzoni, ha dato la sua disponibilità. Certo, è difficile stare lontani dalle persone a cui vogliamo bene ma in questo momento la salute viene prima di ogni altra cosa e solo rispettando le regole possiamo uscire da questa situazione”.

I.B.

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

LA LETTERA DEL "CORVO"

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO