COVID 2.0/PER L’ACCADEMIA LOMBARDA DI SANITÀ PUBBLICA “UTILI LOCKDOWN CHIRURGICI, D.A.D. E MASCHERINE FFP2″



MILANO – Rispetto dei protocolli per ristoranti e sport e aumento dei test rapidi: queste alcune delle ‘ricette’ dell’Accademia Lombarda di Sanità Pubblica, associazione no-profit di alto profilo scientifico fondata dai professori di igiene e sanità pubblica delle università lombarde.

“Bisogna adottare le restrizioni utili nelle aree ad alto rischio sulla base delle evidenze scientifiche – suggerisce l’Accademia – decidere nei tempi corretti e consentire attività commerciali a rischio controllato con protocolli di prevenzione validati. Questo per voltar pagina in una fase dell’epidemia dove saranno sempre più i vaccinati ma, allo stesso tempo, circolano varianti più pericolose e, in certe aree, si sta osservando una vera e propria terza ondata. Ma l’Italia è grande, le situazioni sociali ed economiche molto diverse e quelle epidemiologiche sono oggi più che mai variegate. E allora norme più semplici ed efficaci con responsabilizzazione dei gestori di attività con seri protocolli e sanzioni in caso di inadempienze”.

> CONTINUA A LEGGERE su

 

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COSA LASCIA L'ESPERIENZA DELL'HUB VACCINALE A BARZIO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO