OPINIONI DA BARZIO. “QUELLA STRADA CI DERUBA, CHIAMATE STRISCIA!”



BARZIO – Proseguiamo nella pubblicazione del materiale che stiamo ricevendo in questi giorni in merito alla nuova strada per la funivia di Barzio e ai maxi parcheggi promossi dalla giunta del sindaco Giovanni Arrigoni Battaia. Abbiamo selezionato, tra le tante, due lettere che, con toni differenti, ben riflettono le posizioni di numerosi altri lettori che ci hanno contattato.

> Qui le lettere a cui abbiamo dato spazio ieri

 

Gente.ma Redazione,
la notizia dell’abominio urbanistico che vogliono fare a Barzio è sconvolgente! Ma dove sono le Istituzioni che dovrebbero tutelare l’ambiente??? Non c’è appunto anche una Comunità Montana che dovrebbe proprio occuparsi della salvaguardia del territorio??? Possibile che sia stato dato il via libera ad una tale devastazione senza che nessuno “delle alte sfere” si sia opposto??? La sola idea di vedere, al posto di quei prati e boschi, una lunga gettata di cemento, intervallata da rotonde, ponte, palazzine, per poi culminare in un mostruoso parcheggio multipiano, dovrebbe far vomitare chiunque siano di mente!!!

Io vivo nel paese limitrofo a Barzio, ma mi sento comunque derubata di quella bellezza naturale che vogliono stravolgere, è un atto sciagurato e criminale!!! Qualcuno deve intervenire, si chiamino “Striscia”, “Le Iene”, e chi più ne ha più ne metta, perché in questi casi lo sputtanamento mediatico di chi vuole compiere una simile devastazione è una delle poche ma efficaci armi che abbiamo a disposizione!

Chi vuole il cemento selvaggio vada a vivere altrove, qui andrebbe preservata la natura… non riusciamo a far fronte a un temporale che si allaga tutto, e pensiamo pure di fare un parcheggio di 5 livelli?!? Così se poi capita la disgrazia tutti a piangere i morti e a far causa a chi tanto se la cava lo stesso!!!

Chi si vantava in modo ipocrita di avere “Barzio nel cuore” come fa a guardarsi allo specchio??? Dove ce l’ha adesso Barzio, nel portafoglio????? Altro che “perla della Valsassina”…con questo scempio urbanistico Barzio rischia di diventare il “cesso della Valsassina”, e mi scuso se la parola vi suona volgare ma davanti a quello che si vuole fare è solo un garbato eufemismo!!!

Vi ringrazio per l’attenzione, e non mollate, continuate a metterci al corrente delle schifezze che qualcuno vuole farci subire, chissà che magari tante voci incazzate non riescano ad ottenere qualche risultato positivo!!!

Vostra affezionata lettrice

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Buonasera.
Sono un villeggiante da molti anni in Valsassina della quale credo di conoscere ormai parecchi aspetti e caratteristiche.
Per questo sono rimasto molto colpito dalla notizia, da voi diffusa, circa l’approvazione di un progetto, da parte dell’amministrazione comunale di Barzio, per la costruzione di una nuova strada con partenza da fondovalle e la realizzazione di diverse centinaia di nuovi posti macchina interrati da utilizzare per i turisti che si recheranno a sciare ai Piani Bobbio.

L’opera, da quanto ho capito, dovrebbe avere un costo di diversi milioni di Euro (si parla da 5 a 15 milioni di euro!).
Una infrastruttura quindi di forte impatto non solo economico ma sicuramente anche ambientale e paesaggistico.

Mi chiedo in particolare quale possa essere l’utilità di questa nuova strada che, invece, rischierebbe, per paradosso, di emarginare ulteriormente Barzio e l’intero altopiano dal flusso turistico che la Valsassina, per il suo paesaggio e le sue caratteristiche, invece meriterebbe.

Forse, piuttosto che pensare a simili opere faraoniche, varrebbe la pena rivedere tutta la “politica turistica” della valle dove invece sembra ancora prevalere tanto campanilismo ormai superato dai fatti e dai tempi e sistemare, ad esempio, le molte strade ammalorate dal maltempo e dalla scarsa manutenzione (anche se è lecito pensare che molti villeggianti versino l’Imu e le altre tasse previste).

Perché, invece, non concentrarsi sul cercare di “fare squadra”, magari dando vita ad un unico comune dell’altopiano del quale se ne parla da anni senza alcuna decisione concreta? E in mezzo a tutto ciò sarebbe interessante sapere cosa ne pensa, ad esempio, la Comunità montana che invece dovrebbe svolgere un ruolo primario nelle scelte fondamentali che riguardano il futuro della valle.

Tutto ciò senza spirito polemico ma nell’unico interesse di una valle così cara a molti milanesi e brianzoli ma forse un po’ troppo dimenticata.
Grazie per l’attenzione.

Da Seregno,
Lettera Firmata

 

LEGGI ANCHE

OPINIONI DA BARZIO: “SCIAGURA”, “ECOMOSTRO”, “DA VIGLIACCHI”, “DOVE SONO RENDERING E VALUTAZIONI AMBIENTALI?”

DALL’ARCHIVIO

“A PROPOSITO DI PARCHEGGI…” QUANDO ‘BARZIO NEL CUORE’ DIFENDEVA LE AREE VERDI DALL’ASFALTO. OGGI 200 POSTI E UN MULTIPIANO

NUOVA STRADA DI BARZIO, PRIME PROTESTE CONTRO IL COMUNE. ECCO COME IMPATTERÀ SUL TERRITORIO

NUOVA STRADA DI BARZIO, IL COSTO DELL’OPERA LIEVITA DA 5,6 A 15 MILIONI DI €

BARZIO/NUOVA STRADA E PALAZZINE: IL COMUNE TACE, NOI MOSTRIAMO I LOTTI

BARZIO, ACCANTO ALLA NUOVA STRADA SUBITO LE PRIME PALAZZINE

BARZIO APPROVA LA NUOVA STRADA PER LA FUNIVIA CON PARK MULTIPIANO. PROGETTO DA 5,6 MILIONI CONSEGNATO IN COMUNE 3 MESI FA

 

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

OBBLIGO GREEN PASS SUL LAVORO: CHE NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

agosto: 2021
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031