ATTUALITÀ/RIPRENDONO LE SERATE CULTURALI DEI LIONS. AMANTI E “GLI INTERNATI DEL III° REICH” I PRIMI OSPITI



BARZIO – Giovedì 30 settembre a Barzio il primo incontro autunnale della nuova annata 2021/2022 del Lions Club Valsassina. La serata culturale “Valsassinesi internati nel III Reich” è stata presentata da Augusto Giuseppe Amanti che ha illustrato l’omonimo libro recentemente pubblicato insieme ad Angelo Pavoni dopo una lunga ricerca storica portata avanti con enorme passione.

Due anni fa, il Lions Club Valsassina aveva appoggiato e sostenuto con entusiasmo questa iniziativa di Amanti, ritenendo infatti fondamentale ricordare ma soprattutto raccontare queste persone in carne ed ossa (ben 402), che hanno detto “no” alle SS naziste e della RSI, dando vita ad una Resistenza troppo spesso dimenticata.

“A spingermi a scrivere questo libro, oltre alla mia curiosità per la Seconda guerra mondiale e l’interesse per la Shoah e la Resistenza, è stato il volume ‘1935-1945: Valsassina anni difficili’ di Gabriele Fontana – ha spiegato Amanti -. Mi sono improvvisato storico dilettante e l’Archivio di Stato di Como è diventata la mia seconda casa con lo scopo preciso e limitato di riportare alla memoria i nomi e le vicende degli internati e dei deportati valsassinesi nei campi di prigionia e di lavoro in Germania. Oltre 400 giovanissimi, in molti casi nemmeno ventenni, che hanno scelto la strada più difficile, quella di dire di no alle SS e alla RSI. Questo libro non ha pretese, se non quella di esercitare il dovere della memoria”.

Durante la serata sono stati ospiti anche soci di altri Lions Club (LC Castello Brianza Laghi e LC Satellite Cesano Maderno), che hanno apprezzato il lavoro di Augusto Giuseppe Amanti, confermando il grande interesse presente intorno a questo tema, fino ad ora poco rappresentato nelle ricerche storiche.

Il prossimo incontro del Lions Club Valsassina sarà il prossimo 28 ottobre, in occasione della Charter Night in cui verrà celebrato il 45° anniversario della fondazione del Club. Durante la serata verrà consegnato il riconoscimento Lions D’Oro ai familiari di Mario Corti (socio fondatore scomparso all’inizio dello scorso anno), assegnato dal Distretto qualche mese fa, alla memoria.

In questo momento il LC Valsassina ha alla sua guida il più giovane presidente dalla sua fondazione, infatti Marco Raveia è appena trentenne. “In occasione del 45° anno di fondazione abbiamo deciso di rinnovare il logo del LC Valsassina affidandoci a linee più moderne, riprendendo il leone originale, stavolta accompagnato però dalla nostra Grigna – spiega Marco Raveia -. Questo connubio di “vecchio e nuovo” nel logo rispecchia la nostra ottica di ripartenza dopo questo periodo di stop forzato causa Covid: tenendo sempre bene a mente gli scopi e lo spirito del Club, così come ci vengono trasmessi ogni giorno dai nostri soci senior, riteniamo imprescindibile volgere lo sguardo al futuro, innovando e rinnovandoci tutti i giorni”.

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NUOVA LECCO-BALLABIO CHIUSA SPESSO: PERCHÉ?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2021
L M M G V S D
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031