BALLABIO, PROGETTO COMBI ARIALDO. PARLA BUSSOLA: “CONCEPT ECOSOSTENIBILE E LAVORO AI RESIDENTI”



BALLABIO – Sul tema del complesso industriale del Gruppo Combi Arialdo che dovrà sorgere sul prato noto come “Barech” a Ballabio Inferiore prende la parola il sindaco Giovanni Bruno Bussola e, oltre alla nota che pubblichiamo in forma integrale, mette a disposizione due immagini di come potrebbe essere il nuovo stabilimento.

Nel 2021 l’Azienda Combi Arialdo ha ufficializzato la necessità di ampliare la propria produzione ed il conseguente rischio di delocalizzazione e abbandono della sede di Ballabio, che al momento contava 65 lavoratori. A ottobre 2021 il Consiglio Comunale, senza nessun voto contrario, incaricava sindaco e giunta di attivarsi per evitare la delocalizzazione dell’azienda, coinvolgendo enti superiori come Provincia e Regione. Dopo mesi di trattativa è stata individuata la possibilità di avviare l’iter di un Accordo di Programma partendo da alcuni punti fermi: impegno ad assumere nuovi lavoratori, ecosostenibilità della nuova struttura, riqualificazione dell’intera zona industriale, standard qualitativi per 400.000 euro da destinare ad opere pubbliche.

> CONTINUA A LEGGERE su

PROGETTO COMBI ARIALDO. PARLA BUSSOLA: “CONCEPT ECOSOSTENIBILE E LAVORO AI RESIDENTI”

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SICCITÀ: COME TI COMPORTERAI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO