LETTERA/VIABILITÀ E SICUREZZA SULLE NOSTRE STRADE VIAGGIANO A BRACCETTO?



Egregio Direttore, frequentando ancora assiduamente la Valle ho potuto constatare come il traffico pesante sia sempre più invasivo ed, inoltre, come alcuni tratti della rete viaria provinciale non sono esenti da criticità che durano da troppo tempo: mi riferisco al vetusto e mal-messo sedime stradale sempre più bisognoso di manutenzione ordinaria e straordinaria ma anche ai cantieri che da mesi e mesi sono attivi per la costruzione di nuovi ponti con annessi e connessi. Le opere, per rimediare ai danni creati dall’alluvione del 2019 sono certamente indispensabili e anche servono per le cosiddette migliorie viabilistiche di cui si attende l’inizio lavori, però, la tempistica di realizzazione ad opinione comune ha sforato i tempi ragionevolmente accettabili e pure la pazienza di chi deve farci i conti ogni giorno.

In più. Parlando ancora di Sicurezza, in un’altra frequentatissima zona della Valle, è impossibile non notare come ogni due per tre ci si trovi a dover fare i conti con enormi T.I.R. in manovra e questo sia in contesto di rettilineo ma anche, improvvisamente, dietro ad una curva: siamo ben lieti che non manchi il lavoro in Valsassina ma anche ci sono note le normative che regolano e derogano le distanze degli edifici dalle strade di scorrimento extraurbane e dal centro abitato più vicino che, in qualche caso, almeno per chi non ha le fette di salame sugli occhi, dista mezzo chilometro da quanto sommariamente descritto. Al di là delle normative autorizzatorie utilizzate, tutte certamente lecite, la quotidiana situazione di potenziale pericolo è comunque sotto gli occhi di tutti e corre l’obbligo di ricordare le personali responsabilità di chi, come se nulla fosse e alla spera-in-Dio, continua a convivere con questa realtà confidando nella benigna buona sorte.

Altra evidente criticità, che si è evidenziata con l’aumento del traffico veicolare e non solo nei fine settimana, sono i numerosi passi carrai che danno accesso direttamente alla strada provinciale che attraversa tutta la Valsassina dove, almeno ufficialmente è i vigore il limite di 50 km orari: sempre nell’ottica di una maggiore sicurezza per gli utenti della strada e nel contesto della generale revisione della viabilità locale, non solo sul fondovalle Valsassinese, si potrebbero apportare le attese e auspicabili migliorie tecniche, come del resto è già stato fatto in località a noi vicine e in analoghe situazioni di percorribilità di strade urbane ed extraurbane.

Claudio Baruffaldi

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

LA VALLE ACCOGLIE AL "MEGLIO" TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK