Niente premio per i metalmeccanici?… per ora e’ soltanto una voce



Confusione e tanta disinformazione in Valsassina sulla questione dei contratti dei metalmeccanici e crisi, tanto è che iniziano a circolare notizie preoccupanti (subito smentite da fonti sindacali contattate oggi da Valsassinanews) tra gli operai delle tante aziende del settore che operano in Valle, sui rinnovi contrattuali e i premi risultato. Ci siamo già occupati dall’argomento in altre occasioni su questo giornale (vedi articolo), ma riteniamo che sia opportuno tornare sul tema visto che da qualche giorno gira voce, specialmente nell’ambito delle tute blu, che molte aziende valsassinesi non sarebbero disposte a riconfermare, una volta rinnovato il contratto aziendale, i relativi premi di risultato.

Si tratta di una specie di quattordicesima che gli operai solitamente ricevono in due tranche: una prima di andare in vacanza e l’altra in un periodo concordato con l’azienda. Il tam tam che si è sparso per tutta la Valle in poche ore parlava di una non disponibilità di qualche grossa fabbrica valsassinese a rinnovare il premio di risultato, azzerandolo a partire del prossimo contratto aziendale.

La preoccupazione tra gli operai del settore si è fatta viva subito, cosi come la voglia di opporsi ad una misura del genere, visto che, come solitamente succede in Valle, se una azienda prende un provvedimento, le altre seguono la stessa strada. Di conseguenza in tanti si sono impensieriti, cercando subito chiarimenti.

Valsassinanews ha contattato i rappresentanti sindacali della Fim e Fiom, Pierangelo Arnoldi e Mauro Castelli, alla ricerca di conferme o smentite, ed entrambi hanno smentito categoricamente la voce che circola, affermando che le trattative per il rinnovo dei contratti aziendali sono in corso in parecchie aziende del territorio e, pur consapevoli della situazione economica che vive il paese alla quale non è estranea la Valsassina, nessuno ha parlato di azzerare né quanto meno togliere il premio di risultato.

Sia Castelli (Fiom) che Arnoldi (Fim) hanno parlato di una situazione difficile e complicata per i rinnovi, vista la situazione di crisi, ma ci sono proposte e controproposte, e c’è soprattutto la volontà di sedersi ad un tavolo a discuterne.

Dunque, almeno dal lato sindacale, la voce di un possibile azzeramento dei premi risultati è più che lontana.

Per quanto riguarda la situazione attuale nell’economia e industria valsassinesi, entrambi i sindacalisti concordano che vi è stata una piccola ripresa ad inizio anno ma nelle ultime settimane la situazione sembra essersi fermata nuovamente; anche se le richieste di cassa non sono aumentate e molte ditte non l’hanno più richiesta, il settore metalmeccanico fa fatica ad uscire del periodo buio. Momento chiave sarà il ritorno delle ferie di agosto, quando si potrà vedere in maniera un po’ più chiara quali sono le prospettive per il futuro delle tute blu in Valle.

Diverse le opinioni dei lavoratori: in tanti non si fidano più dei sindacati, in molti pensano che i datori di lavoro si stiano approfittando della situazione, altri invece hanno speranza che sia il buon senso a prevalere e che non venga toccato il premio risultato.

Sul fronte nazionale invece c’è stato l’ennesimo incontro tra Fim e Uilm e Unionmeccanica Confapi per il rinnovo del contratto scaduto il 31 gennaio scorso. L’Unionmeccanica conferma l’impegno ad accelerare il negoziato, lapidarie le parole di Arnoldi della Fi: "staremo a vedere"
 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

maggio: 2010
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31