SANT’ANTONIO A CRANDOLA E MUGGIASCA TRA FALO’, FUOCHI E BENEDIZIONI



Sant’Antonio Abate è uno dei padri fondatori della Chiesa e all’eremita egiziano è riconosciuta l’introduzione del  monachesimo con la fondazione delle prime comunità permanenti di monaci e come rimandano le immagini dell’iconografia cristiana è spesso rappresentato con un maiale ai piedi.  Sant’Antonio infatti è considerato il protettore degli animali domestici e la tradizione è dovuta all’usanza dei membri dell’ordine degli Antoniani che, ottenuto il permesso papale, allevavano suini e quindi ne utilizzavano il grasso per ungere gli ammalati colpiti dal Fuoco di Sant’Antonio. I maiali erano inoltre nutriti a spese della comunità e circolavano liberamente nei paesi con al collo una campanella.

Il 17 gennaio tradizionalmente la Chiesa benedice gli animali e le stalle ponendoli sotto la protezione del santo e il rituale ha assunto storicamente un forte valore simbolico specialmente in realtà contadine dedite all’allevamento, come è sempre stata la Valsassina. Anche nel terzo millennio, nonostante il tessuto economico e sociale della valle sia mutato e lo scettro degli animali domestici più diffusi vada indiscutibilmente a cani e gatti, in molti paesi è rimasta la tradizione di benedire i propri  animali e in Alta Valle Sant’Antonio è patrono di Crandola; sarà festa anche in Muggiasca.

A Crandola, nel corso del week end, le associazioni del paese tra cui la rifondata Pro Loco daranno vita alla festa patronale che da un punto di vista culinario avrà negli scapinasc, tipico raviolo dolce, il piatto forte della kermesse. Le celebrazioni raggiungeranno il culmine nella giornata di sabato con la cena nel salone della Pro Loco e alle 22 con l’accensione del falò Nuove e Vecchie Glorie. Domenica 20 in mattinata la Santa Messa con la partecipazione della Corale di Margno e a seguire la benedizione degli animali, nel pomeriggio la festa continua con giochi per tutti e la Tombolata.

Anche in Muggiasca festa grande per Sant’Antonio e la benedizione degli animali domestici si svolgerà nella mattinata di giovedì 17, giorno in cui cade la celebrazione del Santo. Sabato sera in compagnia  con cena, falò e quindi uno spettacolo pirotecnico.

Foto tratta dalla pagina FB della Pro Loco Crandola

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031