FUNIVIA LAGO-MUGGIASCA: AGOSTINI A TESTA BASSA CONTRO I NEMICI DEL ”SOGNO”



Ecco la lettera di Agostini, che non ha gradito due diversi contenuti presenti sul nostro giornale: il comunicato di Mauro Piazza che apprezzava l’idea della funivia e l’ultima puntata delle esternazioni di Ciceruacchio con un duro attacco al progetto. Non mancherà di suscitare polemiche ma, come ci scrive lo stesso assessore, proprio le polemiche "sono il sale della vita"….
 

Caro Direttore,

Il progetto/idea dell’”Osservatorio sul lago” promosso dal Sindaco di Vendrogno da ormai oltre tre anni, e condiviso dai Sindaci dei paesi vicini,  può sicuramente essere considerato un sogno (vista la situazione delle casse del nostro paese) ma non sempre i sogni rimangono nel cassetto, in altri tempi, proprio perché c’erano Sindaci che “sognavano” sono state realizzate opere quali il collegamento stradale tra Vendrogno – Comasira e la Valle e altre  opere di viabilità che, anche se insufficienti hanno fermato lo spopolamento della montagna.Tutte queste opere sono state pensate dai Sindaci e realizzate dagli enti superiori.  Io personalmente penso che sognare infrastrutture debba essere non uno sfizio ma un dovere per un Sindaco anche se a prima vista sembrano azzardate.

La bellezza del paesaggio che si gode dal Monte Muggio può essere valorizzata solo realizzando delle infrastrutture che, preservando l’ambiente lo valorizzano e lo rendono disponibile a tutti.

Nello specifico mi è sembrato fuori luogo il comunicato stampa da Lei pubblicato dove il sig. Mauro Piazza “afferma di sostenere” questo “sogno” del Sindaco di Vendrogno in quanto il comportamento dello stesso sig. Piazza, del Presidente della Comunità Montana e della Provincia (consiglieri della Lega esclusi) è sempre stato di indifferenza. Il sottoscritto, al tempo Assessore al Comune di Vendrogno ha illustrato tre anni fa il progetto al Presidente ed al Direttivo della Comunità Montana sentendosi alla fine rispondere che era tempo perso e che nessuno avrebbe avuto le disponibilità di investimento per questo tipo di progetto, a richiesta di considerare almeno un piccolo investimento per redigere lo studio di fattibilità la risposta fu un secco niet.

Ora, io mi rendo conto che in campagna elettorale tutto è permesso, anche promettere la realizzazione dei “Sogni”, ma non dopo aver contrastato/ignorato il progetto per anni.

Il Sindaco di Vendrogno ha dovuto realizzare a sue spese un piccolo studio corredato da fotografie aeree per poter nel tempo illustrare il progetto nella speranza che Provincia o Regione se ne facciano carico .

Quella parte del PDL di Lecco che si è finora riconosciuta nella figura del ex coordinatore Mauro Piazza ora candidato alla regione (mi riferisco anche al Presidente della Provincia) dovrebbe, anziché fare campagna elettorale a suon di aperitivi in quel di Vendrogno, preoccuparsi di allargare la strada tra Mornico e Sanico (intervento promesso da tempo e mai realizzato) dove , su strada Provinciale non possono transitare due autoveicoli data la scarsità della carreggiata. Questo intervento di poche decine di migliaia di euro sarebbe a beneficio anche degli altri comuni serviti dalla provinciale.

Per rispondere poi ai vari detrattori del “Sogno”, in parte anche anonimi, (non hanno neppure il pudore di firmare i loro articoli) sarebbe opportuno che prima si informassero di cosa si tratta e poi, conoscendo il progetto, utilizzare il diritto di critica.

Auguro di cuore al Sindaco di Vendrogno di poter coronare presto il suo “Sogno”, anche se  questo potrà accadere solo se la Provincia o un ente sovraccomunale lo prenderà in carico per svilupparlo.

Agostini arch. Giuliano

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728